Home » Quickload: a Torino l’hub europeo per le startup del gaming

Quickload: a Torino l’hub europeo per le startup del gaming

OGR Torino ha dato il via a Quickload, il programma di accelerazione per startup del mondo del gaming.

Categorie Inside IT · OXO

A Torino nasce Quickload, programma di accelerazione 4.0 per le startup europee del gaming. A finanziare e supportare il progetto ci sono OGR Torino, 34BigThings e Microsoft con ID@XBOX, il programma per gli sviluppatori indipendenti. La volontà è quella di promuovere i giovani talenti del settore videoludico creando un programma di supporto a livello europeo. Il mercato del gaming ha subito una forte crescita negli ultimi anni, e con il Covid-19 ha premuto sull’acceleratore per portare tante novità nelle case dei videogiocatori.

Il settore del gaming non ha sempre goduto delle attenzioni necessarie, venendo addirittura “snobbato” per concentrarsi su mercati considerati più importanti. Nell’anno della rivoluzione videoludica, quando anche Netflix si è buttato nello sviluppo di videogiochi, i giovani sviluppatori di potranno finalmente avere il supporto che meritano.

Quickload: il programma di accelerazione per le startup del gaming

Quickload è aperto a startup e appassionati di tutta Europa: chiunque abbia un’idea da sviluppare può richiedere l’ammissione al programma. Gli ammessi verranno seguito da un mentore per i 6 mesi di durata dell’iniziativa e avranno accesso a tutte le risorse necessarie per realizzare le proprie idee. A selezionare i candidati sarà una commissione internazionale formata da esperti selezionati dai supporter ufficiali.

Uno degli obiettivi di Quickload è quello di aiutare nuovi talenti a sviluppare la propria idea di business in ambito gaming, che sia esso un videogioco, una demo o il pilastro di una nuova cultura imprenditoriale. Sarà fondamentale nel processo di selezione non solo dimostrare di avere un’idea valida e con un buon potenziale, ma anche le caratteristiche professionali e personali idonee ad affrontare un percorso di crescita impegnativo, ma ricco di grandi soddisfazioni.

Valerio Di Donato, CEO di 34BigThings
OGR Torino ha dato il via a Quickload per supportare le startup del gaming.
OGR Torino ha dato il via a Quickload per supportare le startup del gaming.

Le candidature sono già aperte e c’è tempo fino al 20 settembre per iscriversi. I partecipanti saranno annunciati a novembre in un evento dedicato, mentre il programma comincerà il 6 dicembre e durerà fino al 27 maggio 2022. Le startup considerate migliori potranno poi proseguire per altri 6 mesi, con la possibilità di essere scelte da Microsoft for Startups per accedere a ulteriori risorse.

Il mercato del gaming è in continua crescita

OGR Torino ha deciso di puntare tutto sul mercato del gaming con Quickload, favorendo le startup del settore e chiunque abbia un’idea valida da sviluppare. Il settore videoludico è in continua espansione: il suo valore si è innalzato negli ultimi anni, ed è prevista una crescita sempre maggiore nel corso dei prossimi. Un report pubblicato da Mordor Intelligence mostra come il mercato videoludico sia stato valutato a 173,70 miliardi di dollari solo nel 2020, e si prevede un aumento del valore a 314,40 miliardi entro il 2026. La pandemia da Covid-19 ha influito fortemente sulla crescita del settore: oltre ai “veterani”, che peraltro hanno aumentato la durata delle sessioni di gioco, il mondo dei videogiochi ha dato il benvenuto a molte nuove leve, costrette a casa dai lockdown su scala mondiale.

Il settore del mobile gaming, in particolare, ha registrato un vero e proprio boom, essendo più accessibile e usufruibile dalla maggior parte delle persone. La comodità di poter giocare direttamente dallo smartphone, senza dover acquistare dispositivi aggiuntivi o console costose ha garantito a questa porzione di mercato un enorme successo (64,4 miliardi di dollari di guadagni solo nel 2019). Sull’onda del consenso raccolto dal gaming su smartphone molti grandi case videoludiche hanno trasposto i loro titoli più famosi in versione mobile.

Il settore del mobile gaming ha conosciuto un boom enorme negli ultimi due anni.
Il settore del mobile gaming ha conosciuto un boom enorme negli ultimi due anni.

Come sappiamo, la naturale evoluzione del mercato videoludico è orientata al cloud gaming. La nuova modalità di gioco si è ormai lasciata alle spalle la “fase sperimentale” per diventare realtà, e ben presto sostituirà l’esperienza di gioco classica. Tra i servizi attualmente più diffusi ci sono Google Stadia, PlayStation Now di Sony, Luna di Amazon e GeForce Now di Nvidia.