Home » RESPIRATORS le mascherine per Covid-19 firmate NASA

RESPIRATORS le mascherine per Covid-19 firmate NASA

Categorie Covid-19 · Inside IT

Durante la pandemia da Covid-19 abbiamo visto diversi progetti del Jet Propulsory Lab: ventilatori per aiutare nella respirazione e la collana per evitare di toccare il viso. Il JPL della NASA ha sviluppato Respirators, delle mascherine di protezione individuale per il Covid-19, stampate in 3D ma non certificate da NIOSH o gruppi medici, utili quando non si ha più disponibilità di DPI nel mercato. Come negli altri progetti del JPL, i materiali sono facili da reperire e a basso costo in modo da riuscire ad aiutare al meglio la comunità. Inoltre sono disponibili 3 diverse forme per utilizzi differenti: Performance, Comfort, Conforming. Per scegliere il modello più adatto bisogna valutare i materiali a disposizione, l’uso che si intende fare e la forma del viso.

Ogni mascherina tenta di imitare la geometria facciale in modo da essere il più confortevole possibile. Questo è possibile grazie all’utilizzo di elementi rigidi per un solido attacco dei filtri e una parte flessibile in modo da essere adattata al volto. E’ possibile pulirla con un disinfettante e un panno usa e getta. La maschera senza sigillo aggiunto può anche essere lavata sotto immersione di acqua saponata/soluzione disinfettante.

Performance Respirator

Questo respiratore tenta di imitare al massimo la geometria facciale grazie all’utilizzo di due diversi materiali: materiale rigido per un solido attacco dei filtri e una parte flessibile per adattarsi al volto. Sostituendo l’elemento rigido è possibile avere due diverse configurazioni:

  • Supporto per cartuccia filtro: una piastra rigida si collega alla parte flessibile e alla cartuccia filtro, con un design attualmente compatibile per le 3M. In futuro sarà possibile ampliare il progetto per altri filtri.
  • Filtro personalizzato integrato: il filtro 92 cm quadrati è integrato nel DPI. Un mezzo filtro collega l’aspiratore e lo scarico ai due lati del respiratore.
A sinistra la mascherina col supporto per la cartuccia, a destra la mascherina con filtro integrato

Comfort Respirator

Progettata per una tenuta più a sicura e un uso prolungato, facile da realizzare con le più comuni stampanti 3D in PLA o PETG (design rigido) oppure in Shore 95A TPU (design flessibile). Il design modulare consente l’aggiunta di una valvola di scarico e l’uso di filtri singoli o doppi in modo da poter essere utilizzata anche durante l’attività fisica.

Per garantire una tenuta positiva e un comfort ottimale è consigliabile inserire una gomma EDPM a tenuta stagna nella parte rigida del DPI. E’ possibile scegliere il grado di comfort desiderato consultando l’apposita tabella.

Stampa e vestibilità della mascherina Comfort Respirator

Comforming Respirator

Questo DPI è realizzato con del materiale flessibile per essere facilmente adattato alla faccia e da una stampa veloce e può essere adattata a filtro doppio o singolo. Sono disponibili due diverse versioni:

  • Fast Vase con una forma più semplice e stretta nel naso
  • Low Profile Vase più squadrata e larga nel naso
I due modelli di Comforting Respirators

Realizzare i Respirators

Per realizzare le mascherine Respirators della NASA indispensabile nella pandemia da Covid-19 è necessario avere il materiale adeguato:

  • 1 Bobina in PLA
  • 1 Bobina in Shore 95A TPU
  • Filo elastico
  • Clip cinturino per elastico

Una volta stampati i singoli pezzi presenti nei file STL di ogni mascherina, l’assemblamento è facile e intuitivo, spiegato passo passo nella pagina GitHub di ogni mascherina. Oltre alla mascherina si può anche produrre il filtro, seguendo la guida specifica.

Lascia un commento