Plague Inc., noto gioco di strategia per smartphone, risulta essere la prima applicazione in Cina. Tutto questo dovuto soprattutto all’approccio molto realistico da parte del gioco di trattare alcuni scenari. Ed ovviamente, grazie anche al nuovo coronavirus che si sta diffondendo sempre di più in Cina, e che alla fine è giunto anche in Italia. Molte persone hanno quindi scaricato il gioco per capire come funzionassero i virus e la loro estensione sul territorio.

Molti utenti però, soprattutto a causa del panico generale che c’è in Cina per colpa del coronavirus, tendono ad usare l’applicazione come fosse una fonte assoluta di verità nel campo della virologia. E seppure l’applicazione sia fatta molto bene da questo punto di vista, cercando di trattare tutto in modo molto realistico, l’azienda Ndemic Creations, esorta gli utenti di Plague Inc. a non utilizzare il gioco per informarsi riguardo un possibile sviluppo del coronavirus ed eventuali rimedi al contagio.

Un utente di Plague Inc. che ha chiamato "coronavirus" la sua malattia in gioco
Un utente di Plague Inc. che ha chiamato “coronavirus” la sua malattia in gioco

Plague Inc. non è una rivista scientifica

A causa del grande numero di download e registrazioni al gioco nell’ultima settimana, i server di Plague Inc. sono stati offline una giornata. C’è stata una crescita spaventosa di giocatori registrati. E chiaramente la situazione è dovuta al fatto che Plague Inc. sia uno dei pochi giochi che tratta il modo di espandersi dei virus e lo fa con scenari molto realistici e quasi scientifici. La diffusione del virus nel gioco ha molte caratteristiche in comune con quelle reali. E di conseguenza anche il modo in cui il virus possa essere arrestato.

Nonostante ciò però, Plague Inc. non è basato precisamente su situazioni reali o scientifiche. È per questo che l’azienda produttrice ha rilasciato una dichiarazione qualche giorno fa esortando gli utenti a non prendere per vere le informazioni derivanti dal gioco, piuttosto di informarsi dalle autorità sanitarie locali o internazionali. Proprio per questo motivo James Vaughan, il fondatore di Ndemic Creations, fu invitato a parlare qualche anno fa al CDC (Centers for Disease Control and Prevention).

James Vaughan parla al CDC riguardo Plague Inc.
James Vaughan parla al CDC riguardo Plague Inc.

“Vogliamo sempre raccomandare ai giocatori di prendere le informazioni direttamente dalle autorità sanitarie locali ed internazionali”

-Ndemic Creations

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here