Home » Microsoft e il nuovo design di Windows 10: in arrivo un “ringiovanimento”?

Microsoft e il nuovo design di Windows 10: in arrivo un “ringiovanimento”?

Categorie Inside IT

In casa Microsoft ci sono delle novità in arrivo: è previsto un nuovo design per Windows 10, o almeno questo è ciò che ha fatto intendere l’azienda di Redmond. Sulla pagina delle posizioni aperte di Microsoft è apparso un annuncio in cui si ricerca un Senior Software Engineer in grado di “offrire un ringiovanimento a livello grafico”. La frase, molto esplicita, è scomparsa qualche ora dopo, ma ormai la notizia era trapelata.

Microsoft: nuovo design per Windows 10?

La notizia non sarebbe così strana: il menù start e le icone delle applicazioni proprietarie sono già “svecchiati” e molti utenti se li sono trovati negli ultimi aggiornamenti. Il nuovo stile di Microsoft si chiama “Fluent Design”, che è anche il nome del linguaggio di progettazione proprietario dell’azienda. Le caratteristiche sono minimalismo delle icone, linearità cromatica e pulizia dell’interfaccia.

La soluzione ricercata per Windows 10 comprende un design più omogeneo e giovane, abbandonando elementi troppo vecchi (alcuni risalgono a Windows 95). Il menù di Start verrebbe ulteriormente modificato, andando a sostituire le tile con qualcosa di più moderno. Allo stesso modo gli elementi del File Explorer, le app built-in, gli slider, i bottoni e i diversi controlli si vedrebbero vestiti con nuovi elementi.

Microsoft presenta il nuovo design di Windows 10. Credits: Panos Panay – Microsoft

Nel video dello scorso anno vediamo ancora le tiles, che però potrebbero scomparire con il nuovo aggiornamento. Già alcuni mesi fa dei rumor sostenevano che Microsoft avrebbe eliminato questi elementi caratteristici in quanto, secondo le analisi, poco usati dagli utenti. In generale il menù appare più omogeneo e fuso con lo sfondo, riprendendone i colori ed evitando di spezzare troppo visivamente.

Il vecchio e il nuovo design di Windows 10 a confronto. Credits: ZDNet
Il vecchio e il nuovo design di Windows 10 a confronto. Credits: ZDNet

Per il 2021 però, a giudicare dalle indiscrezioni, il cambiamento grafico di Windows potrebbe essere più profondo del previsto. La rivoluzione potrebbe avvenire nell’ottica dell’ottimizzazione della user experience su tablet e trasformabili. Microsoft ha infatti intenzione di migliorare sia i controlli fisici (mouse e trackpad) che l’interazione touch col display, con l’obiettivo di renderla quanto più semplice e più simile a un’interazione col computer.

Durante la pandemia l’utilizzo di Windows è incrementato quasi del 75%, e Microsoft è intenzionata a investire il più possibile sul suo sistema operativo di punta. Nell’annuncio di lavoro infatti si leggeva, prima che venisse modificato,: “ampio ringiovanimento visivo delle esperienze di Windows, per far capire ai nostri clienti che Windows è tornato e renderlo la migliore esperienza del mercato dei sistemi operativi“. Una richiesta che non lascia dubbi sulla volontà dell’azienda.

Anche Outlook si rinnova

Nei piani di Windows c’è anche un rinnovamento dell’app di Outlook. La volontà è quella di creare un unico client, sia per Windows che per Mac, e successivamente di rimpiazzare le applicazioni di posta e calendario di Windows 10. L’idea è di unificare la web app (già presente) e i client dekstop di PC e Mac per offrire un’esperienza omogenea, eliminando le diverse applicazioni attualmente presenti.

Il nuovo client si chiamerà “Monarch” e non è previsto prima della fine di quest’anno, mentre le app di posta e calendario saranno sostituite solo nel 2022. La nuova applicazione sarà più leggera e condividerà lo stesso codice tra Windows e Mac, senza rinunciare ai benefici di un’app nativa. Il nuovo Outlook sarà rinominato in “One Outlook”, di cui sono già stati condivisi i file sul web. Dopo l’installazione, però, il login è possibile solo se si è in possesso di un account Microsoft Corporation.

I file di installazione di One Outlook, l'altra novità di Microsoft per il rinnovamento di Windows 10.
I file di installazione di One Outlook, l’altra novità di Microsoft per il rinnovamento di Windows 10.

Insomma, il 2021 sarà un anno di grandi novità per Microsoft. Anche se non ci sono conferme sulla rivoluzione grafica, i tanti rumor raccolti durante lo scorso anno puntano tutti verso la stessa direzione. L’incerta situazione mondiale non permette di dare delle date precise, ed è per questo motivo che Microsoft non ha ancora annunciato qualcosa di ufficiale.

Windows 10 è il sistema operativo per computer più utilizzato al mondo ed è normale che Microsoft voglia investirci tutte le sue forze, cercando continuamente di migliorare l’esperienza utente. Nei piani dell’azienda c’è forse l’intenzione di rilasciare le novità nel primo semestre dell’anno, ma considerando che l’annuncio di lavoro è di pochi giorni fa il rinnovo grafico potrebbe richiedere più tempo.

Lascia un commento