Home » iOS15 e iPadOS disponibili: novità, dispositivi compatibili e primi bug

iOS15 e iPadOS disponibili: novità, dispositivi compatibili e primi bug

Apple ha rilasciato i nuovi iOS15 e iPadOS con delle grosse novità, non manca però qualche bug da correggere

Categorie Senza categoria

Finalmente iOS15 ed il nuovo iPadOS sono disponibili su tutti i dispositivi compatibili: numerose le novità che erano state già presentate nell’evento software di giugno ma, come in tutti gli aggiornamenti, non mancano alcuni bug.

iOS15: le principali novità

iOS15 spinge molto sulla personalizzazione dell’esperienza d’uso. In particolare su una rivoluzionata gestione di notifiche ed app. Per questa ragione è stata potenziata la modalità Focus. Sono stati implementati quindi vari profili non disturbare per diversi tipi di attività dal lavoro personale al riposo, oppure fitness, guida, lettura ecc…

Novità iOS15: la nuova modalità focus

Tutte le opzioni sono personalizzabili scegliendo quali app sono autorizzate a inviare notifiche o quali schermate mostrare. Inoltre è possibile scegliere da quali contatti ricevere notifiche in base alla modalità di Focus selezionata. Le modalità sono selezionabili manualmente ma è possibile impostare delle routine in base all’orario, la localizzazione e le app utilizzate.

Sempre nell’ottica di permettere una gestione più efficace del tempo speso al telefono, è stata sviluppata la possibilità di selezionare alcune app le cui notifiche potranno essere visualizzate solo in determinati orari tramite un riepilogo.

Da questo aggiornamento sono disponibili anche le nuove mappe. La novità più importante è nella visualizzazione 3D delle città oltre che nella possibilità di visualizzare semafori, strisce pedonali ed altre indicazioni direttamente sulla mappa. Questa funzionalità è già disponibile anche in alcune città italiane.

Le nuove mappe 3D disponibili su iOS15

Con iOS15 cambia anche l’interfaccia di Safari. La barra di indirizzo è stata spostata in basso ed è stata migliorata la gestione delle schede con la possibilità di gestirle in maniera simultanea.

Arriva lo SharePlay con la possibilità di vedere film e serie tv su Aplle Tv e Disney+ insieme ad amici e parenti restando connessi su FaceTime.

A proposito di Facetime, come già anticipato a giugno, sarà possibile far partecipare alle chiamate anche utenti android attraverso un link che permette di connettersi da browser.

Tra le novità che stanno destando maggiore entusiasmo negli utenti c’è però la funzione testo attivo. Attraverso la fotocamera è possibile scannerizzare un testo e copiarlo o addirittura tradurlo in tempo reale. La funzione si applica anche alle foto già presenti in galleria. È inoltre possibile scannerizzare un numero di telefono o un indirizzo e-mail e attivare direttamente una chiamata o cominciare a scrivere una mail.

Alcuni modi d’uso di Live Text su iOS15

L’aggiornamento ad iOS15 è disponibile su tutti i dispositivi dall’iPhone 6S e sull’Iphone SE di prima e seconda generazione. Apple continua dunque a garantire aggiornamenti su dispositivi usciti anche molti anni fa (iPhone 6s è stato presentato nel 2015), permettendo agli utenti di utilizzare il proprio dispositivo più a lungo

iPadOS15: poche novità per il nuovo sistema operativo da tablet

iPadOS15 non presenta grossi aggiornamenti rispetto alla versione precedente. Il già valido sistema operativo per tablet di Apple ha ricevuto gran parte delle nuove funzionalità presenti su iOS15. Inoltre ha ricevuto piccoli miglioramenti software nella gestione del multitasking. Inoltre adesso è possibile inserire widget nella schermata home, come era possibile su iPhone già da iOS14

iOS15: il sistema presenta alcuni piccoli bug

Il nuovo sistema operativo per smartphone di Apple, come i suoi predecessori, non è esente da bug. Nonostante più di tre mesi di Beta Testing, alcuni piccoli problemi sono sfuggiti agli sviluppatori di Apple.

Uno dei più denunciati riguarda la memoria del dispositivo. A causa di un bug nel nuovo sistema operativo, agli utenti viene segnalato un problema relativo alla gestione della memoria: nonostante questa sia ancora in gran parte disponibile, alcuni utenti vengono avvertiti che la memoria del loro dispositivo è piena e sono invitati a svuotarla. Al momento non risulta risolto il problema nè è possibile bypassarlo.

Un altro bug è stato scovato e segnalato su Youtube dall’utente videosdebarraquito. In un video, mostra come sfruttando le funzionalità di Siri è possibile bypassare il pin ed accedere all’app note direttamente dalla schermata di blocco. Questo bug può rendere vulnerabili i dati sensibili di parecchi utenti, specialmente coloro i quali salvano le proprie password e i propri pin tra le note (un comportamento comunque sconsigliato da vari esperti di sicurezza).

Come al solito nelle prossime release, Apple provvederà a fixare tutti i bug che dovessero sorgere, permettendo ai propri utenti di godere al meglio delle novità di iPadOS e di iOS15.

FONTI VERIFICATE