A cura di Giulio Montanaro

In un Italia ormai satura di operatori telefonici con annesse promozioni con, diciamoci la verità, prezzi da capogiro, in soccorso ai tanti utenti è arrivata Iliad, offrendo un piano tariffario decisamente vantaggioso.

La compagnia, arrivata a 3 milioni di utenti in un anno dal suo debutto nel bel paese (e che recentemente ha raggiunto i 4 milioni), offre attualmente un piano tariffario che comprende 50 GB, minuti ed SMS illimitati, con annessi i vari servizi tra cui hotspot a 7,99€.

Un inizio non tutto rose e fiori

Una cliente arrivata alla conferenza della compagnia francese tenutasi a Milano, il 29 maggio 2018. Credits: REUTERS/Stefano Rellandini – RC19046CAC00

Ovviamente gli inizi della compagnia non sono stati dei più rosei a causa della copertura, problematica principale di un operatore telefonico.

Nel corso del suo primo anno, e nonostante la scarsa conoscenza dell’operatore da parte della clientela italiana verso una compagnia francese, Iliad ha usato come punto di forza la “promessa” di un piano tariffario estremamente vantaggioso rispetto ai corrispettivi competitor con un costo fisso “perpetuo“. È riuscita così a guadagnarsi il suo bacino di utenza che vanta 3 milioni di utenti (dati 2018) .

Nonostante le varie “falle” nella rete, la compagnia continua in modo incessante all’ampliamento del suo Interlink investendo milioni di euro per acquistare satelliti propri al fine di assumere un’identità indipendente da Wind e Tre alla quale si appoggia attualmente.

Infrastruttura necessaria alla trasmissione del segnale. Credits: www.webnews.it

Questo è stato possibile e lo è tuttora in fase di work in progress grazie alle 7700 torri presenti in tutto il paese che verranno potenziate nell’arco dei prossimi mesi per sorreggere la tecnologia 5G. Inoltre l’operatore continua a cercare figure professionali come tecnici radio in diverse regioni e sono diverse la città in cui l’operatore ha richiesto permessi per le sue antenne di ultima generazione.

La compagnia ha preventivato entro il 2024 di raggiungere un numero compreso tra 10.000 e 12.000 siti attivi grazie anche ad un accordo con Cellnex che prevede la cessione delle torri all’azienda francese per ottenere nuovi siti in formula build-to-suit. Nello specifico, sul fronte italiano, l’accordo permetterà di cedere la gestione di 2200 siti a condizioni vantaggiose per Iliad, realizzando in cambio 1000 nuove torri.

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here