Home » “Hey DAL-e voglio un’auto nuova”: Hyundai e il robot-concessionario

“Hey DAL-e voglio un’auto nuova”: Hyundai e il robot-concessionario

Categorie Io, Robot

Il Covid-19 ha profondamente cambiato le dinamiche della nostra società e continuerà ad influenzarle inevitabilmente, ma ha anche dato una spinta fondamentale allo sviluppo tecnologico. Nel 2020 si è fatto fatto un balzo in avanti di diversi anni, e la Hyundai non si è tirata indietro: l’azienda ha progettato un robot umanoide capace di dialogare con le persone ed assisterle.

Lo stesso nome del robot di Hyundai, DAL-e, (“Drive you, Assist you, Link with you-experience”), descrive il suo scopo: esso si occuperà di seguire il cliente nella scelta di una vettura sfruttando una tecnologia di intelligenza artificiale all’avanguardia. Il robot sarà capace, oltre che di riconoscere il volto delle persone, di comunicarci e comprenderne il linguaggio, fornendo un’assistenza clienti che limita al minimo le interazioni umane.

DAL-e è stato concepito con un aspetto amichevole in modo da rendere il più confortevole possibile l’esperienza dei clienti Hyundai. Credits: DealerLink
DAL-e è stato concepito con un aspetto amichevole in modo da rendere il più confortevole possibile l’esperienza dei clienti Hyundai. Credits: DealerLink

Dal-e: la presentazione di Hyundai

DAL-e è stato presentato ufficialmente in uno showroom a Seoul. Nella capitale sudcoreana il robot ha mostrato le sue capacità in vista di un effettivo utilizzo all’interno di tutte le concessionarie della multinazionale automobilistica.

“DAL-e è una piattaforma di servizi di nuova generazione in grado di offrire in qualsiasi momento un servizio clienti personalizzato. Ci aspettiamo che possa diventare un portavoce capace di fornire ai clienti informazioni coerenti in modo più profondo e personale rispetto ai robot convenzionali. Con continui aggiornamenti e miglioramenti, DAL-e fornirà esperienze fresche e gradevoli ai nostri stimati clienti, in un contesto privo di contatto. Il nostro obiettivo è consentire a Dal-e di impegnarsi in una comunicazione fluida e piacevole con i clienti e di presentare loro servizi di valore

Dong Jin Hyun – Vice Presidente e Capo del Robotics Lab di Hyundai Motor Group

Da un punto di vista tecnico esso si presenta con un aspetto amichevole, e con soli 80kg rappresenta uno dei robot più leggeri sul mercato. L’intelligenza artificiale di cui è dotato gli permette di offrire diverse soluzioni in base alle necessità dell’acquirente, sfruttando anche il database di cui è fornito in maniera da dare una risposta veloce ed efficace per ogni problematica. Oltre all’efficienza Hyundai guarda però anche al rendere il robot il più user-friendly possibile, dandogli la capacità di avere un approccio amichevole in modo da migliorarne le interazione con l’essere umano. Esso è inoltre dotato di un touch screen che permetterà la visualizzazione delle diverse scelte effettuate e renderà l’acquisto ancor più efficiente.

L’utilità di un robot concessionario

Il robot è utile non solo nell’assistere nella scelta il cliente, ma si prende cura anche della sua salute: se per caso un avventore dovesse presentarsi senza mascherina il robot non solo lo riconoscerà, ma gli consiglierà di indossarne una, per proteggere l’incolumità sua ed altrui.

DAL-e è anche una fonte di intrattenimento: esso può connettersi in modalità wireless agli schermi della concessionaria e chiedere di scattare foto con lui ai visitatori, “movimentando” l’acquisto di una nuova auto.

La diffusione di questa nuova tecnologia negli showroom Hyundai sarà favorita dalla recente acquisizione di Boston Dynamics, già leader nel settore dell’automazione. Credits: DealerLink
La diffusione di questa nuova tecnologia negli showroom Hyundai sarà favorita dalla recente acquisizione di Boston Dynamics, già leader nel settore dell’automazione. Credits: DealerLink

L’obiettivo di Hyundai Motor Group è quello di migliorare sempre di più il robot DAL-e e renderne la diffusione capillare. Per far questo la casa automobilista ha appena completato l’acquisizione di una partecipazione maggioritaria della Boston Dynamics. Questa rappresenta una delle aziende leader nel campo dell’automazione e della programmazione di intelligenze artificiali garantendo così il know-how adatto a portare avanti l’ambizioso progetto.

Hyundai non è l’unica ad essersi rivolta al mondo della robotica per portare avanti il progresso: anche Ford ha in serbo una rivoluzione tecnologica. Con Digit la casa automobilistica si sposta nel mondo delle consegne automatizzate assieme ad Agility Robotics. Unendo i suoi veicoli a guida autonoma e l’ultimo “esemplare” dell’azienda di robotica, Ford vuole rivoluzionare il modo di fare consegne. Il futuro è alle porte.

Articolo a cura di Roberto Guida

Lascia un commento