Home » Windows 11 in arrivo il 5 ottobre 2021: Microsoft conferma

Windows 11 in arrivo il 5 ottobre 2021: Microsoft conferma

Windows 11, adesso è ufficiale: il rilascio inizierà il 5 ottobre 2021. I PC compatibili lo riceveranno come aggiornamento gratuito tramite Windows Update.

Categorie It's not a bug, it's a feature

Windows 11 è stato ed è tra gli argomenti maggiormente in trend negli ultimi mesi, e adesso è ufficiale: il rilascio inizierà il 5 ottobre 2021. I PC pronti ad accoglierlo, con installato a bordo Windows 10, riceveranno l’ultimissima versione del sistema operativo Microsoft come aggiornamento gratuito tramite Windows Update.

Com’è facile immagnarsi, anche se il rollout inizierà ufficialmente il 5 ottobre, esso potrà richiedere un po’ di tempo prima di vederlo notificato sul vostro PC. La distribuzione avverrà infatti ad ondate, come qualsiasi altro aggiornamento di Windows particolarmente corposo, arrivando quindi prima sui nuovi PC idonei per poi diventare disponibile a tutti gli altri nelle settimane e mesi successivi.

Windows 11 in arrivo il 5 ottobre

L’aggiornamento gratuito a Windows 11 inizia il 5 ottobre e sarà graduale e misurato con particolare attenzione alla qualità. Seguendo gli straordinari insegnamenti di Windows 10, vogliamo assicurarci di offrirvi la migliore esperienza possibile. Prevediamo che a tutti i dispositivi idonei verrà offerto l’aggiornamento gratuito a Windows 11 entro la metà del 2022.

Windows 11

Sui PC Windows 10 esistenti, Windows Update informerà quando l’aggiornamento sarà disponibile per l’installazione. Per chi, purtroppo, non rientra nei requisiti minimi richiesti da Microsoft, non potrà ricevere l’aggiornamento.

Durante i prossimi giorni, Microsoft rilascerà un aggiornamento per lo strumento PC Health Check, utile per scoprire se il vostro PC è compatibile con i requisiti richiesti per l’installazione di Windows 11. Ma non solo, sembra che Microsoft stia anche per rendere disponibile questo controllo più immediato: pare infatti che verrà incluso direttamente in Windows Update, senza quindi dover utilizzare strumenti secondari.

Possibile futuro messaggio su Windows Update. Credits: WindowsCentral

Microsoft ha però dato una (falsa) speranza: negli ultimi giorni ha infatti dichiarato che gli utenti che lo vorranno, potranno installare Windows 11 manualmente tramite l’iso anche se, e qui arriva la brutta notizia, il sistema resterà in uno stato di “non supportato” e quindi impossibilitato a ricevere i futuri aggiornamenti, comprese la patch di sicurezza.

Fortunatamente (meglio vedere il bicchiere mezzo pieno), gli utenti Windows 10 che desidereranno non aggiornare (o che non sono nella lista di hardware supportato) riceveranno aggiornamenti fino al 14 ottobre 2025, tra cui il prossimo update 21H2 atteso durante l’autunno di quest’anno.

Al rilascio, previsto quindi per ottobre, non tutte le features annunciate saranno disponibili fin da subito. Un esempio è la compatibilità con le app Android, feature implementata da Microsoft con l’ausilio di Amazon e Intel. Questa funzionalità arriverà probabilmente nel corso del 2022, preceduta da una fase di test con gli utenti partecipanti al programma Windows Insiders.

La community di Windows Insider è stata fenomenale nell’aiutarci ad arrivare dove siamo oggi. Da quando è stata rilasciata la prima Insider Preview Build a giugno, il coinvolgimento e il feedback sono stati senza precedenti. Il team si è anche divertito a condividere più storie dietro le quinte sullo sviluppo di Windows 11 in una nuova serie che abbiamo lanciato a giugno, Inside Windows 11. Apprezziamo con sincerità l’energia e l’entusiasmo di questa community.