Home » WhatsApp: arriva la feature per velocizzare i messaggi vocali

WhatsApp: arriva la feature per velocizzare i messaggi vocali

Addio al tempo perso ad ascoltare un audio: anche su WhatsApp è in arrivo la funzionalità che velocizza la riproduzione dei messaggi vocali.

Categorie App · Inside IT · Welcome Simon

Quante volte vi è capitato di scrivere a qualcuno e ricevere in risposta un audio, addirittura di qualche minuto, e magari non poterlo ascoltare? I vocali sono molto comodi per chi li registra ma non altrettanto per chi li deve ascoltare: allungano di molto i tempi di risposta e si è costretti ad ascoltarli tutti per sapere se c’è qualcosa di importante. WhatsApp però sembra avere pronta una feature molto interessante, che permetterà di velocizzare la riproduzione dei messaggi vocali. La notizia arriva da WABetaInfo che ha pubblicato un tweet anticipando la funzionalità.

WhatsApp come Telegram: la feature per velocizzare i messaggi vocali

Secondo quanto riportato dal principale sito di news su WhatsApp la feature sarebbe già in test, pronta ad arrivare in uno dei futuri update per Android e iOS. Pur non essendo chissà quale innovazione (Telegram prevede già questa funzione), è sicuramente una funzionalità molto comoda, soprattutto quando si ha poco tempo (o voglia) per ascoltare gli audio. Per ora non ci sono particolari dettagli sulla feature, né tecnici né a livello di interfaccia, ma il tweet è comunque diventato virale in poco tempo.

Il tweet di WABetaInfo sulla funzionalità di WhatsApp per velocizzare i messaggi vocali.
Il tweet di WABetaInfo sulla funzionalità di WhatsApp per velocizzare i messaggi vocali.

Al momento per velocizzare la riproduzione dei messaggi vocali su WhatsApp è necessario scaricare app di terze parti. Questa cosa non succede con Telegram, che già da un po’ ha introdotto la funzionalità per ascoltare gli audio al doppio della velocità. Per farlo basta semplicemente avviare il vocale e cliccare sull’opzione “2x” presente nella barra di riproduzione in cima alla chat. In questo modo l’audio sarà riprodotto più velocemente, eliminando eventuali pause o esitazioni che allungano i tempi ma permettendo comunque di capire il discorso.

Possiamo aspettarci che WhatsApp introduca la possibilità di scegliere tra diverse velocità e non semplicemente raddoppiarla. Idealmente si potrebbero riprodurre i messaggi vocali a 1.5x, 2x e 2.5x, in base a quanto possiamo velocizzare senza perdere il senso del discorso. Non è chiaro neanche se la funzionalità sarà proposta automaticamente per ogni audio o se l’utente potrà attivarla e disattivarla dalle impostazioni.

WhatsApp e le novità in arrivo

Dopo le nuove policy per le condizioni d’uso che hanno creato tanto scalpore, WhatsApp è di nuovo al centro delle notizie. La funzionalità anticipata da WABetaInfo ha creato molta curiosità e sta facendo parlare di sé, sia perché renderebbe più facile la vita degli utenti, sia perché forse ci si aspettava che uscisse già tempo fa. Ma la feature sui messaggi vocali non è l’unica novità dell’app di messaggistica: in arrivo ci sono anche le immagini “a tempo”.

Anche in questo caso non si conoscono le tempistiche del rilascio, ma c’è comunque qualche dettaglio in più. Il funzionamento è simile ai direct di Instagram in cui la foto viene cancellata dopo che il destinatario l’ha aperta. A giudicare dagli screenshot pubblicati gli sviluppi della feature sembrano essere a buon punto , ma WhatsApp non ha ancora annunciato nulla a riguardo. Le foto saranno visibili per la sola durata indicata dal timer e non potranno essere scaricate o condivise su altre applicazioni.

Uno screen di WABetaInfo delle foto temporizzate.
Uno screen di WABetaInfo delle foto temporizzate.

Un’altra feature annunciata dal sito è quella dedicata ai Support Chat Threads, utilizzati per segnalare bug e malfunzionamenti dell’applicazione. Queste chat forniranno un contatto diretto col supporto di WhatsApp, che diventerà più semplice e immediato.

A inizio mese, poi, WhatsApp aveva annunciato l’arrivo delle chiamate vocali e videochiamate sull’applicazione desktop, per ora solo in modalità one-to-one. La funzionalità è stata sviluppata in seguito al grande incremento di chiamate su WhatsApp dello scorso inverno, a causa delle limitazioni imposte dalla pandemia. In test anche la possibilità di modificare la durata dei messaggi “temporizzati”: attualmente vengono cancellati dopo 7 giorni, ma nei piani dell’azienda c’è la volontà di permettere all’utente di modificare questa scadenza predefinita.