Home » WhatsApp, Instagram, Facebook: arrivano le nuove funzioni Shops

WhatsApp, Instagram, Facebook: arrivano le nuove funzioni Shops

In arrivo sui social di Zuckerberg nuove funzionalità a supporto di negozianti e acquirenti per lo shopping online.

Categorie Inside IT · It's not a bug, it's a feature

WhatsApp, Instagram e Facebook integreranno nuove funzioni Shops. Ad annunciarlo è lo stesso Zuckerberg sul suo profilo Facebook, descrivendo le funzionalità in arrivo a supporto sia dell’utente, sia dei negozi. Le feature, infatti, renderanno più semplice l’acquisto e la vendita dei prodotti su tutte e tre le piattaforme.

Le feature “Shops” su WhatsApp, Instagram e Facebook

Un post su Facebook e qualche commento esplicativo (ma non troppo): ecco tutto quello che abbiamo sulle nuove feature. Mark Zuckerberg ieri ha postato un aggiornamento in cui ha annunciato diverse novità: WhatsApp Shops, Marketplace Shops, Instagram Visual Search e Shops Ads. Le funzionalità sono orientate allo shopping e al business, a supporto sia dell’esperienza di acquisto utente, sia dei negozi e professionisti che scelgono questi social per vendere i propri prodotti.

Le feature di e-commerce coinvolgeranno tutti e 3 i social. Shop Ads porterà aggiornamenti sulle 3 piattaforme, offrendo agli utenti nuovi annunci, sempre più personalizzati secondo le proprie abitudini di acquisto e gli interessi. Gli annunci guideranno l’utente tra le collezioni in vendita del negozio, mostrandogli soltanto quelle considerate di suo interesse. Novità in arrivo anche su Marketplace di Facebook, per il quale si attendono importanti aggiornamenti volti a favorire i negozi che hanno scelto questa piattaforma per vendere i propri prodotti, così da raggiungere molti più clienti.

Le nuove feature "Shops" faciliteranno l'acquisto e la vendita su WhatsApp, Instagram e Facebook.
Le nuove feature “Shops” faciliteranno l’acquisto e la vendita su WhatsApp, Instagram e Facebook.

In arrivo anche Shops su WhatsApp, che permetterà di chattare direttamente col negozio e visualizzare i prodotti in vendita prima di acquistarli. Fino ad ora, infatti, non esisteva una vera e propria gestione del profilo aziendale anche sull’app di messaggistica. Per i negozi basterà creare un account aziendale sia su Facebook che Instagram, per poi riuscire a spostarsi anche su WhatsApp e offrire i propri servizi, anche con dei bot per le chat.

L’ultima feature riguarda Instagram, e sembra la più interessante tra le altre. A detta di Zuckerberg, Instagram Visual Search permetterà di trovare prodotti (e i negozi che li vendono) basandosi sulle immagini scelte dall’utente. Non è ancora chiaro come sarà implementata, ma è facile immaginare che si tratterà di una ricerca visiva a partire da foto caricate o trovare nel feed del social. Snapchat e Pinterest implementano già questa possibilità, e l’integrazione di Instagram e Facebook con gli account aziendali renderebbe questa feature tra le più utili in arrivo.

Facebook: le altre novità in arrivo

Non solo shop: in arrivo ci sono anche nuove funzionalità per i gruppi Facebook, che coinvolgeranno admin e moderatori. La community del social è molto estesa, e la gestione dei gruppi sta diventando sempre più complessa. Le nuove feature in arrivo andranno a supporto dei gestori dei gruppi, cercando di facilitare il lavoro dei responsabili. Nel dettaglio arriveranno:

  • Admin home: una dashboard per tutte le impostazioni del gruppo;
  • Admin Assist: un insieme di tool automatizzati per gestire lo spam e creare regole personalizzate per alcuni utenti (ad esempio, limitando le azioni possibili per ciascuno);
  • Conflict Alerts: un sistema che sfrutta l’IA per notificare gli admin nel caso di discussioni con toni accesi;
  • Blocco delle conversazioni: una funzionalità che permetterà di applicare delle restrizioni temporanee su thread e conversazioni (senza chiuderle del tutto);
  • Riassunto delle attività dei membri: la feature permetterà di tenere traccia delle azioni di ogni membro del gruppo.
L'obiettivo di Facebook è creare una community coesa e inclusiva.
L’obiettivo di Facebook è creare una community coesa e inclusiva.

Facebook vuole puntare molto sui gruppi e garantire un certo livello di “benessere” al loro interno, nonché tutelare e aiutare gli admin nel loro operato. La moderazione dei post e il controllo dei membri sono attività complesse, che richiedono molto tempo e particolari attenzioni. Non è raro che ci siano discussioni accese tra i membri, per le quali spesso c’è necessità di porre un freno per garantire una sana convivenza e uno spazio inclusivo. Con le nuove funzionalità gli admin e i moderatori saranno supportati nell’individuazione tempestiva di violazioni e contenuti inadatti, in modo da prendere subito provvedimenti.