Home » È uscito ChatGPT-4o: quali le differenze con ChatGPT-4?

È uscito ChatGPT-4o: quali le differenze con ChatGPT-4?

Un confronto dettagliato tra due varianti di modelli linguistici generativi: scopriamo cosa li distingue e le loro applicazioni specifiche.

Categorie J.A.R.V.I.S

L’avvento degli assistenti AI basati su linguaggio ha portato alla nascita di diversi modelli, tra cui ChatGPT-4 e la più recente versione uscita oggi, ChatGPT-4o. Questo articolo esplora le differenze tra questi due modelli, le loro capacità e le specifiche applicazioni per cui sono più adatti.

ChatGPT-4o

OpenAI ha recentemente presentato GPT-4o, noto anche come “omni”, che rappresenta un avanzamento significativo nel campo dell’interazione uomo-computer. Questo modello è progettato per gestire input e output in testo, audio e immagini in tempo reale, e note migliora notevolmente la capacità di comprendere e rispondere in modo più naturale e veloce, come dichiarato sul sito ufficiale. GPT-4o è particolarmente efficace nella comprensione di visioni e audio; infatti, migliora la latenza delle risposte e riduce i costi rispetto ai modelli precedenti.

La serie ChatGPT di OpenAI ha guadagnato una notevole attenzione per la sua abilità nel comprendere e generare testi in maniera naturale. Tra i vari modelli, ChatGPT-4 e la sua variante ottimizzata ChatGPT-4o offrono approcci leggermente diversi. Comprendere queste differenze è essenziale per utilizzare al meglio le loro capacità in diversi contesti di applicazione.

Capacità di base e ottimizzazioni

ChatGPT-4o

ChatGPT-4 è noto per il suo avanzamento rispetto ai precedenti modelli, con una maggiore comprensione del contesto e una capacità migliore di mantenere discussioni coerenti su argomenti complessi. Il modello utilizza tecniche di apprendimento profondo per generare risposte che non solo sono pertinenti, ma spesso indistinguibili da quelle umane.

ChatGPT-4o, d’altra parte, rappresenta un’evoluzione specifica di ChatGPT-4, ottimizzata per applicazioni che richiedono risposte più rapide e efficienti dal punto di vista energetico. Questa versione è stata raffinata per migliorare la latenza e il consumo di risorse durante l’elaborazione delle richieste, rendendola ideale per ambienti in cui la velocità di risposta è critica.

Applicazioni pratiche

Le applicazioni di ChatGPT-4 sono vaste, trovando utilizzo in campi che vanno dalla creazione di contenuti alla customer service, fino all’educazione e oltre. La sua versatilità lo rende adatto per rispondere a domande in modo conversazionale, assistere nella comprensione di testi complessi e nella scrittura di codice.

ChatGPT-4o si distingue per il suo impiego in scenari dove i requisiti di efficienza sono maggiormente stringenti. Questo modello trova applicazione in sistemi embedded, dispositivi mobili e altre piattaforme dove le risorse di calcolo sono limitate. Inoltre, è particolarmente utile in applicazioni real-time come supporto in live chat o in ambienti IoT (Internet of Things).

Sebbene ChatGPT-4 e ChatGPT-4o condividano una base comune, le ottimizzazioni apportate a ChatGPT-4o offrono vantaggi specifici in contesti di utilizzo dove efficienza e velocità sono prioritari. La scelta tra i due modelli dipenderà dalle esigenze specifiche dell’utente e dal contesto di applicazione.