Non sarà potente quanto quello de “Il signore degli anelli”, ma ci si avvicina. Token è l’anello di Tokenize Inc. che promette di sostituire i vecchi metodi di autenticazione in quasi ogni aspetto della nostra vita.

L’azienda, che si occupa di sicurezza biometrica, presenta questo prodotto rivoluzionario, già compatibile con sistemi Windows e circuiti VISA e MasterCard. Lo smart ring è in grado di offrire molti servizi, concentrandosi sempre sulla sicurezza dei dati e dell’utente. Vediamo di che cosa si tratta.

A cosa serve?

Lo smart ring di Tokenize
Lo smart ring di Tokenize. Dalla foto è possibile vedere il sensore di impronte digitali, per il riconosicmento del possessore. Credits: tokenize.com

Questo wearable device è in grado di comunicare con diversi dispositivi, per vari scopi. Si parte dai pagamenti con carte di credito per arrivare all’apertura della porta di casa o all’avvio dell’automobile.

L’azienda è già diventata partner di diversi colossi nei vari settori. Le parole di Kiki Del Valle, vice presidente di MasterCard, non lasciano dubbi sull’utilità del device:

Il device Token permette ai possessori delle nostre carte di avere un accessorio adatto al proprio stile di vita, che permette di effettuare transazioni in maniera semplice, sicura e contactless in migliaia di negozi, in 96 paesi.

Anche Chris Hallum, product manager in Microsoft, è entusiasta di Token, che è già compatibile con diversi dispositivi Windows:

Siamo elettrizzati di poter lavorare con Token per rendere l’esperienza con Windows Hello sempre migliore. Grazie al suo design wearable, Token permette di accedere a Windows 10 in maniera facile e familiare.

Uno dei pregi maggiori di Token, in effetti, è la sua praticità. Grazie al suo design, questo dispositivo può essere indossato in tutta comodità, ed è al contempo un accessorio elegante e discreto.

Il device ha anche l’obiettivo di eliminare le password, considerate ormai come una terribile forma di autenticazione. L’idea è quella di sostituirle con autenticazione tramite crittografia. La maggior parte dei browser attualmente supporta questa possibilità, e l’anello di Token permetterebbe l’accesso ai propri account con un semplice “knock, ovvero battendo il dito sul tavolo o sul PC.

Altre interessanti funzionalità riguardano la sostituzione delle chiavi di auto e di casa in favore di Token. Nel primo caso, il device funziona soltanto con le macchine che possiedono il pulsante di start & stop, e non con le macchine ad avvio tramite chiave fisica. Anche in questo caso, basta “bussare” col dito per aprire, chiudere, accendere o spegnere l’auto. Nel secondo caso, con un solo tocco è possibile aprire o chiudere la porta di casa. Per entrambi i servizi, comunque, è necessario acquistare hardware aggiuntivo per la comunicazione tra le parti.

Apertura della macchina con Token
Token permette di aprire e chiudere la macchina con un semplice tocco. Credits: businessinsider.com

Oltre a questo, Token è attualmente in grado di comunicare con circa 50 sistemi di trasporto pubblico, sostituendo biglietti e abbonamenti fisici. Inoltre, l’anello può sostituire le Smart Card utilizzate dai dipendenti per l’accesso in ufficio.

Insomma, questo device può fare di tutto. “One ring to rule them all ….

Token: le caratteristiche tecniche

Passando agli aspetti tecnici, Token possiede un sensore per l’impronta digitale. Questo permette di attivarlo e sbloccare le credenziali soltanto quando viene indossato dal proprietario. Un sensore ottico, inoltre, ne garantisce il blocco non appena viene tolto dal dito.

Le tecnologie di comunicazione su cui si basa sono il bluetooth e l’NFC. La modalità di pagamento contactless non è di certo cosa nuova, ma l’uso di queste due tecnologie amplia lo spettro di utilizzo. È possibile inoltre personalizzare le gesture per l’accesso ai diversi servizi, e quindi estendere la semplice “bussata”.

La knock gesture di Token
La knocking gesture di Token, utilizzata, ad esempio, per sbloccare il PC. Credits: icrewplay.com

La batteria ha una durata di due settimane, e può essere ricaricata per induzione. Il dispositivo è waterproof, disponibile in sette taglie e in diversi colori. È compatibile con Windows, iOS, Android e MacOS.

Dal punto di vista della sicurezza, Token ha il livello EAL5+, e si basa sulla two factor authentication, in quanto serve possedere il device e superare il controllo biometrico. Le informazioni sul fingeprint sono memorizzate in un chip sicuro all’interno dell’anello, e non vengono comunicate ad alcun server. Ovviamente, per mantenere un certo livello di sicurezza, il Token è personale e non possono essere registrate più persone per lo stesso. L’uso dell’NFC, che richiede prossimità tra i device, rende inoltre più difficile un eventuale attacco.

Prezzo e data di uscita

Il Token ring sarà disponibile dalla primavera del 2018, e avrà un costo di 248 dollari (circa 200 euro). L’eventuale hardware aggiuntivo non è compreso nel prezzo base. È possibile effettuare un pre-ordine, ma affrettatevi: a dicembre il prodotto è andato sold out in pochi giorni.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here