Home » ISTAT: Smart Working e Didattica Digitale impossibili per 1 famiglia su 3

ISTAT: Smart Working e Didattica Digitale impossibili per 1 famiglia su 3

Categorie Covid-19 · Inside IT

L’Istituto nazionale di statistica, meglio conosciuto come ISTAT, ha pubblicato un report pieno zeppo di dati e grafici che aiutano a capire come per molte famiglie italiane sia molto difficile prendere parte allo smart working o alla didattica digitale, necessari nel corso di questa emergenza sanitaria, a causa della mancanza dei dispositivi adatti.

Vogliamo anticiparvi che tutti i dati ISTAT presente in questo report sono stati raccolti nel periodo 2018-2019.

Il quadro generale | Dati ISTAT

Infografica ISTAT - Situazione Generale
Infografica ISTAT – Situazione Generale

I dati sono molto preoccupanti e non di poco conto. Iniziamo con il dare il quadro generale della situazione: il 33,8% delle famiglie non ha un computer o un tablet in casa. Questo stesso dato scende al 14,3%, se si considerano solo le famiglie con almeno un minore. Soltanto il 22,2% delle famiglie, invece, ha a disposizione un PC o un tablet per ogni componente della famiglia.

Prendendo in considerazione soltanto il Sud Italia, le famiglie senza un computer a disposizione sono il 41,6% (rispetto a una media di circa il 30% nelle altre aree del Paese) e sono solo il 14,1% quelle che posseggono un dispositivo per ogni componente della famiglia.

Spostando l’attenzione sui giovani, si nota che il 12,3% dei ragazzi con età compresa tra i 6 e i 17 anni non ha un computer o un tablet a casa; si sale quasi al 20% nel Mezzogiorno. Solo il 6,1% dei ragazzi in quella fascia d’età vive in famiglie in cui è disponibile almeno un dispositivo per componente familiare. Inoltre, cosa molto importante, 2 ragazzi su 3 (età tra 14 e 17 anni) hanno competenze digitali basse; solo 3 su 10 possiedono competenze di alto livello.

I dati ISTAT nel dettaglio

È interessante analizzare alcuni dati su base regionale e locale per capire meglio la situazione di disagio che molte famiglie sono costrette a vivere. Come abbiamo già detto, la percentuale di famiglie che non possiede un PC o un tablet sale se si considerano le regioni del Sud Italia. Nello specifico, sono Calabria, Sicilia e Puglia le tre regioni con la percentuale più alta.

Grafico Regionale Smart Working Didattica Digitale ISTAT
Grafico Regionale e Locale ISTAT

Sempre riferendoci al Sud, i dati dicono che il 26,6% ha a disposizione un numero di computer e tablet per meno della metà dei componenti e solo il 14,1% ne ha almeno uno per ciascun componente. Trend opposto nelle zone del Nord Italia, in particolare Trento, Bolzano e la Lombardia sono le top 3 in Italia, dove oltre il 70% delle famiglie possiede un PC.

Situazione molto buona anche nel Lazio, altra regione che riesce a superare quota 70% per quanto riguarda le famiglie che hanno a disposizione un PC o un tablet che consente lo smart working e\o la didattica digitale.

Scarsa competenza digitale, un serio problema

Quello delle scarse competenze digitali è uno dei problemi più seri nell’utilizzo della tecnologia e, soprattutto, di internet e purtroppo i dati non sono per nulla incoraggianti. Queste si ripercuotono anche sullo smart working e sulla didattica digitale.

Grafico Competenze Digitali ISTAT
Grafico Competenze Digitali ISTAT

Di tutti i ragazzi tra i 14 e i 17 anni, solo il 30,2% possiede alte competenze digitali, il che significa meno di uno su tre. Due ragazzi su tre possiedono basse competenze digitali o di base, mentre il 3% di loro non ha alcuna competenza digitale.

Considerando il genere, sono le ragazze a far registrare livelli di competenza leggermente più alti dei propri coetanei: 32% contro 28,7%. Tali differenze sono più marcate se si considerano le communication skills (83,3% contro 76,3%) mentre si attenuano per le altre competenze rilevate (information skills, software skills e problem solving skills).

Anche in questo caso, è alta la differenza tra il Nord e il Sud, a discapito di quest’ultimo. I livelli più alti di competenze digitali si registrano del Nord-Est del nostro Paese. Le differenze territoriali sono molto rilevanti per software skills e problem solving skills, mentre si riducono leggermente per le information skills e si annullano del tutto per le communication skills.

Lascia un commento