La dorsale atlantica Marea, appartenente a Facebook e Microsoft, ha raggiunto da poco una velocità di trasferimento record: ben 26.2 Terabit al secondo.

Si tratta di una dorsale in fibra attiva dal 2018: un mostro lungo più di 6,600 km che collega Virginia Beach (USA) e Bilbao (Spagna), la cui velocità media è di 9.5 Terabit al secondo, mentre il massimo teorico si attesterebbe sui 160 Terabit al secondo.

Posa cavo. Credits: wikipedia

“Siamo stati entusiasti di avere l’opportunità di lavorare con un importante provider di contenuti Internet per dimostrare l’innovazione all’avanguardia di Infinera nell’efficienza spettrale del sistema di cavi MAREA“, ha affermato David Welch, co-fondatore e Chief Strategy and Technology Officer di Infinera. “La tecnologia ICE4 di Infinera ha costantemente offerto prestazioni ottiche ai nostri clienti nell’ultimo anno. Questo ultimo esempio, in una piattaforma di produzione, ha consentito di aumentare di oltre il 30 percento la capacità spettrale rispetto alle altre tecnologie dei fornitori oggi disponibili”.

Miglioramento della modulazione spettrale

Come è stato spiegato dalla stessa Infinera, è stato impiegato il pacchetto di tecnologie di quarta generazione Infinite Capacity Engine (ICE4). Quest’ultimo include, tra le altre cose, un nuovo circuito integrato fotonico (PIC) che ha consentito di rendere ancora più efficiente l’attuale modulazione spettrale (16 quadrature amplitude modulation (modulazione numerica di ampiezza in quadratura) – 16QAM).

Percorso dorsale Marea. Credits: microsoft

Da sottolineare che questo è solo l’inizio di un periodo sperimentale, prima di procedere all’effettivo utilizzo quotidiano, ma il record riamane comunque. Queste prestazioni sono state ottenute su ogni coppia di cavi, formati da 8 fibre ottiche.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here