Home » Il profilo Instagram di Giorgia Meloni è stato hackerato: ecco cosa è successo

Il profilo Instagram di Giorgia Meloni è stato hackerato: ecco cosa è successo

L'attacco informatico mirava a promuovere una falsa iniziativa di Bitcoin legata a Elon Musk.

Categorie Corsari senza bussola · I'm the creeper

Anche i profili social all’apparenza più sicuri possono diventare bersagli di hacker esperti. È il caso del profilo Instagram di Giorgia Meloni, Presidente del Consiglio dei Ministri italiana, che è stato violato durante il suo ritorno da una missione in Egitto. Gli autori dell’hackeraggio hanno pubblicato contenuti promozionali fraudolenti riguardanti Bitcoin, sfruttando l’immagine di Elon Musk per dare credibilità alla loro truffa.

Un attacco ben orchestarto al profilo Instagram di Giorgia Meloni

Giorgia Meloni

Mentre Giorgia Meloni si trovava in volo verso Roma, il suo profilo Instagram ha subito un attacco informatico. Gli hacker sono riusciti a pubblicare una storia e un post che proclamavano un inesistente “regalo” di 5mila Bitcoin da parte di Elon Musk, CEO di Tesla. Questo attacco non solo ha compromesso la sicurezza del profilo di Meloni ma ha anche diffuso informazioni potenzialmente dannose tra i suoi follower.

Intervento rapido e indagini in corso

Fortunatamente, l’intrusione è stata rapidamente identificata e neutralizzata dai tecnici di Palazzo Chigi, i quali hanno provveduto alla rimozione dei contenuti fraudolenti. Nonostante la pronta risposta, le immagini dei post truffaldini avevano già iniziato a circolare sui social network, creando confusione e preoccupazione tra gli utenti.

Attualmente, la Polizia Postale sta conducendo un’indagine per identificare gli autori dell’attacco e comprendere come sia stato possibile bypassare le misure di sicurezza del profilo di Meloni. Una delle ipotesi al vaglio riguarda la violazione della password del Primo Ministro e l’eventuale mancanza di procedure di sicurezza aggiuntive, come l’autenticazione a due fattori.

Un intento economico, non politico, tramite il profilo Instagram di Giorgia Meloni

Dalle prime analisi, sembra che gli hacker non fossero motivati da ragioni politiche, bensì economiche. Il post fraudolento mirava a indirizzare gli utenti verso un sito di phishing attraverso il quale potrebbero essere stati sottratti dati personali o finanziari. È dunque importante rimanere sempre vigili e scettici di fronte a offerte troppo belle per essere vere, soprattutto quando provengono da fonti non verificate.

L’hackeraggio del profilo Instagram di Giorgia Meloni serve da monito sulla vulnerabilità dei profili social di figure pubbliche e sull’astuzia degli hacker nel sfruttare queste piattaforme per scopi illeciti. Mentre le indagini sono ancora in corso, questo evento ricorda a tutti gli utenti l’importanza di adottare misure di sicurezza robuste per proteggere i propri account online.