Home » I metodi di pagamento accettati dai bookmaker

I metodi di pagamento accettati dai bookmaker

Vediamo insieme quali sono i metodi di pagamento accettati dai bookmaker

Categorie Senza categoria

I bookmaker sono coloro che si occupano di movimentare denaro e spostare soldi per conto di terzi, ma quali sono i metodi di pagamento accettati?

Sicuramente, soprattutto in questi ultimi mesi dove il tempo passato a casa era maggiore rispetto al solito, anche i meno avvezzi a tutto quel mare di possibilità che è in grado di offrire la dimensione dell’online e continuare “a fare la propria vita” in una maniera più pratica e diversa.

Lavorare tramite smart working, fare conferenze tramite Zoom, ordinare su Amazon oppure eBay quello che più si desidera, cercare la propria cena e farsela consegnare a domicilio su Just Eat o Deliveroo, giocare con i propri amici ai titoli videoludici più entusiasmanti del momento grazie al multiplayer e così via.

Insomma, le possibilità sono davvero tante e ce ne sono per tutti i gusti. Questo momento della ripresa, inoltre, ha dimostrato come l’online possa intersecarsi con il mondo fisico anche in piena pandemia da Covid – 19 come possono testimoniare i QR Code con il menu del ristorante o altri metodi di pagamento tramite dispositivo mobile.

Per fortuna ora la situazione sembra che si stia normalizzando un pochino, in particolar modo grazie alla campagna vaccinale in atto ed alle regioni italiane in zona bianca, ma è altrettanto vero che lo stare a casa ha pesato comunque un po’ anche sugli scommettitori e sugli appassionati di giochi d’azzardo.

Infatti, visto che i casinò e le sale giochi erano ancora chiuse, sempre più persone hanno pensato di rivolgersi ai siti scommesse con deposito minimo 5 euro e tanti altri ancora anche se finalmente le sedi fisiche hanno riaperto i battenti dopo più di un anno di chiusura forzata.

Ma quali sono esattamente i metodi di pagamento accettati dai bookmaker?

Vediamoli brevemente assieme! Prima di tutto ci sono i metodi più convenzionali come la carta di credito, la carta di debito, la carta prepagata, il bonifico bancario, anche se è piuttosto “lento” nelle tempistiche. A questi si affiancano portafogli elettronici più rapidi e pratici come PayPal, Postepay, Skrill e criptovalute come gli ormai “classici” bitcoin oppure Ethereum (ETH).

Naturalmente i metodi di pagamento più convenzionali non è che siano proprio passati di moda, molte operazioni si fanno ancora in questa maniera, ma è più che normali che questi vengano “scalzati” piano piano da metodologie più veloci e pratiche. Inoltre, va tenuto conto che tutto questo si può fare tranquillamente anche da smartphone o da tablet!

Le stesse monete virtuali, o criptovalute chiamatele come più preferite, sono diventate la normalità. Se pensate poi al fatto che se ne parla sempre più spesso al telegiornale, nei video di approfondimento su YouTube e che il bitcoin è addirittura diventato sponsor del Southampton in Premier League, avrete di certo intuito che non si tratta più solo di una moda passeggera.

In sostanza potremmo quasi affermare che, tutto quello che prima era tangibile come il denaro, oggi è diventato intangibile e per fare una scommessa basta solo una connessione ad Internet, un account ed il click dato al momento giusto. Il tutto tenendo il portafoglio in tasca ed usando quello elettronico, a questo punto si può “scommettere” in un futuro sempre più comodo e quasi fantascientifico.