Home » L’importanza del dominio per la propria attività online

L’importanza del dominio per la propria attività online

Il dominio risulta essere la prima cosa su cui focalizzarsi, ma cos’è esattamente e come fare ad ottenerlo?

Categorie Corsari senza bussola

Nel mondo odierno è ormai impensabile avere un’attività attiva e non avere nessuna presenza online. A chi è nuovo in questo universo, quindi, può risultare abbastanza difficoltoso orientarsi e capire bene da dove iniziare. “Voglio un sito web, ma come faccio?”, “Ho un’idea per un sito web, come faccio a realizzarla?”, “Come faccio ad avere un indirizzo web da associare al mio sito?”. Una risposta che fa da comune denominatore a tutte queste domande può essere il dominio. Proprio questo risulta essere la prima cosa su cui focalizzarsi, ma cos’è esattamente e come fare ad ottenerlo?

Il dominio: l’entry point dell’Internet moderno

Per chi ancora non lo sapesse, ogni sito web (cioè tutti quei file e documenti che concorrono a formarlo) esistono e sono memorizzati fisicamente su un computer, definito host. Questi file vengono quindi resi accessibili dall’esterno, cioè da Internet, in modo da renderli disponibili ad altri dispositivi come i nostri o quelli dei nostri clienti. Per raggiungere tramite Internet l’host dove il nostro sito web è presente, utilizziamo l’IP dell’host in questione. Un esempio di indirizzo IP (IPv4) è 142.251.209.46.

Com’è facilmente notabile, però, questo risulta di difficile comprensione. Ecco, quindi, che viene in aiuto il concetto di dominio. Il dominio è il “nome” che diamo ad un indirizzo IP: questo ci permette di associare un nome di facile memorizzazione (quindi formato da lettere e/o numeri) a un numero più complesso quale l’indirizzo IP. L’associazione è del tutto trasparente per gli utenti, e questo ci permette di dare “un’identità” al sito web di un’azienda.

Un esempio di dominio può essere www.shoproma.it ed è formato principalmente da due parti: “shoproma” è la parte personalizzabile di ogni dominio e cerca di rispecchiare il sito web che rappresenta; infatti, di solito corrisponde con il nome del sito vero e proprio; “.it” è l’estensione del dominio. Di estensioni ne esistono centinaia, ed è molto importante sceglierla con accuratezza.

dominio

Come scegliere il più adatto alla propria attività sul web

Quando si sceglie un dominio si cerca quindi di prestare importanza ad entrambe le parti che lo compongono, cercando di ottenerne uno facile sia da scrivere, da pronunciare ma soprattutto che sia anche facile da ricordare e quindi anche breve.

Sfortunatamente, data l’univocità dei domini di rete per ovvie ragioni, la ricerca può rivelarsi un’operazione alquanto complessa. Com’è intuibile, diverse centinaia di milioni di domini esistono e sono già acquistati in tutto il mondo, rendendo quindi probabile la non disponibilità del dominio che desideriamo avere. Ecco perché una cosa importante da fare quando si registra il proprio marchio è prima di tutto verificare la disponibilità di domini simili al nome del nostro marchio e prenotarli immediatamente in anticipo (anche più di uno e simili tra di loro come per esempio shoproma.it, shoproma.com, roma.shop) e reindirizzarli verso l’host dove è ospitato il proprio sito web.

Una nota da fare riguarda il mercato secondario dei domini. Data l’assoluta importanza di un dominio per un’azienda, come spiegato precedentemente, esistono alcuni mercati dove proprietari di domini mettono in vendita i propri ad un prezzo deciso da loro. A volte potrebbe tornare utile riacquistare un dominio per motivi di posizionamento naturale (SEO): questo perché se un dominio è già stato utilizzato da altri per alcuni anni, o perché è potenzialmente in grado di generare un alto livello di traffico, esso risulterà facilmente indirizzabile dai motori di ricerca quali Google e Bing.