Il primo iPhone, conosciuto anche come iPhone 2G o iPhone Edge, fece la sua comparsa nel mercato durante il corso del 2007. Da allora, ci sono stati enormi progressi grazie anche all’evoluzione della tecnologia che ci circonda.

Ma solo ora, a distanza di quasi 12 anni, veniamo a conoscenza delle sembianze del primo prototipo dell’iPhone 2G. Apple ha infatti sviluppato il primo iPhone con grande segretezza, e la maggior parte degli ingegneri a lavoro sul progetto non erano nemmeno a conoscenza delle reali sembianze estetiche.

L’obiettivo di Steve Jobs era quello di mantenere l’effetto sorpresa inalterato fino al lancio del dispositivo. Così pensò bene di creare speciali circuiti integrati di sviluppo, con le sembianze di una comune scheda madre per PC, con tutta la componentistica dell’iPhone installata sopra.

Scheda al completo. Credits: theverge.com

The Verge è riuscita, grazie all’aiuto di una fonte che ha chiesto di rimanere anonima, a mettere le mani sul prototipo originale dell’iPhone, risalente ormai al lontano 2007. Questa scheda non è mai stata mostrata a nessuno: è infatti la prima volta, in assoluto, che viene resa pubblica.

Alcune caratteristiche di questo prototipo

Come già detto, gli ingegneri che utilizzavano questo prototipo non erano a conoscenza dell’estetica reale del dispositivo: il loro unico compito era progettare e programmare il software del device.

Assomiglia veramente a una comune scheda madre per PC. Infatti, dispone di diverse interfacce di collegamento, oltre alla componentistica finale dell’iPhone come fotocamera, bluetooth, WiFi, lettore di SIM Card, e molto altro.

Ad orchestrare tutte le componenti troviamo un processore ARM a 620Mhz di Samsung, in combinazione a una memoria NAND da 4Gb, sempre di Samsung, per lo storage del Sistema Operativo e dei dati.

Troviamo poi una porta Ethernet per il collegamento a Internet, due connettori USB per interfacciarsi con le componenti interne come il processore, uno slot per la SIM Card e due antenne per il Bluetooth e per il WiFI. Per testare le chiamate vocali, gli ingegneri sfruttavano la porta RJ11 presente sulla scheda.

“Questo è un giorno che attendevo da due anni e mezzo”, ha dichiarato Steve Jobs, allora CEO di Apple, mentre presentava l’iPhone originale il 9 gennaio 2007.

Sulla scheda è presente anche un Display che mostra il logo Apple e la fonte racconta che, collegando questa scheda a un PC con iTunes, essa venga riconosciuta come un iPhone pronto ad essere ripristinato.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here