Google Maps è indubbiamente il servizio di mappe e navigazione più conosciuto e utilizzato al mondo. Pochi sanno che nel 2013 acquistò Waze, un software di navigazione che avrebbe potuto surclassare Maps se solo fosse stato abbastanza conosciuto.

È di oggi la notizia che, nel prossimo aggiornamento, Google introdurrà la segnalazione di autovelox e altre interessanti feature, attingendo dal suo ex competitor.

Cos’è Waze

Il software di navigazione è nato nel 2006 da una compagnia Israeliana, la WazeMobile. Rimasto un po’ in sordina, Waze è un’applicazione molto interessante, in quanto le informazioni che offre sono inserite dagli utenti. Essi infatti forniscono i tempi di percorrenza delle strade e i dettagli di viaggio. Possono inoltre segnalare incidenti, ingorghi, limiti di velocità, posti di blocco e autovelox.

L'applicazoine Waze, grazie alla quale gli utenti possono segnalare incidenti, posti di blocco, pericoli, e così via.
L’applicazoine Waze, grazie alla quale gli utenti possono segnalare incidenti, posti di blocco, pericoli, e così via. Credits: wikimedia

Nel 2013 l’applicazione era uno dei maggiori competitor di Maps, e questo fu sicuramente il motivo principale per cui venne acquistata da Google. Le due compagnie sono sempre rimaste operativamente separate, continuando però a beneficiare l’una dall’altra: da una parte, Maps beneficia delle segnalazioni real time che gli utenti possono effettuare per far sì che le mappe e le condizioni di traffico siano aggiornate, garantendo all’utente un’esperienza ottimale; dall’altra parte, Waze beneficia delle capacità e delle mappe di Google per migliorare i propri servizi. Il software di per sè, infatti, per avere una mappatura completa di una zona o nazione, necessita di un nutrito gruppo di utenti che fornisca le informazioni necessarie, basandosi totalmente sul contributo di una community attiva; è infatti per questo motivo che il software è presente soltanto in 13 nazioni.

Un confronto delle funzionalità, pro e contro tra Maps e Waze.
Un confronto delle funzionalità, pro e contro tra Maps e Waze. Credits: techlife.asurion.com

Waze è stato pensato per offrire aiuto ai viaggiatori, ottimizzato quindi per fornire le informazioni essenziali e un’interfaccia immediata e facile da comprendere. Oltre alla possibilità di completare e correggere le mappe e di segnalare informazioni utili real time, Waze permette di connettersi con gli amici che utilizzano l’applicazione per coordinare orari di partenza e arrivo ed è in grado di indicare la stazione di servizio più economica nelle vicinanze, grazie all’aggiornamento da parte della community dei prezzi del carburante.

Le novità

Google Maps utilizzava già alcune funzionalità utili di Waze, in particolare la segnalazione di incidenti da parte degli utenti. Nel prossimo aggiornamento arriverà la possibilità di visualizzare i limiti di velocità e gli autovelox lungo la strada, per migliorare la sicurezza del viaggio. Anche le auto elettriche trarranno beneficio: ci sarà la possibilità di selezionare tra i punti di interesse del percorso anche le colonnine di ricarica. Per quanto riguarda gli autovelox, saranno segnalati sia con un’icona sulla mappa sia con un avviso vocale quando si è in navigazione.

Le prime immagini delle nuove funzionalità di Google per segnalare autovelox e limiti di velocità.
Le prime immagini delle nuove funzionalità di Google per segnalare autovelox e limiti di velocità. Credits: androidpolice

Le funzioni, per il momento, sono disponibili solo per gli utenti Android in territorio statunitense. Nelle prossime settimane l’aggiornamento sarà disponibile anche per Regno Unito, Australia, Russia, Brasile, Messico, Canada e India. Per l’Italia, invece, non si conoscono ancora le tempistiche.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here