fbpx

SEGUICI SU:

DELLO STESSO AUTORE

INSTAGRAM

CORRELATI

Google Chrome e la feature nascosta per gestire le schede

Troppe tab aperte che fanno confusione? Niente paura: anche su Windows è possibile abilitare la feature nascosta di Chrome.

Non è raro che vi perdiate tra le decine di schede aperte sul browser? Niente paura: su Google Chrome è presente una feature nascosta che permette di ottimizzare la ricerca delle tab aperte.

La feature non è nuova, ed era già presente su Chrome OS, ma l’utente reddit Leopeva64-2 ha trovato il modo di abilitarla anche su Windows.

La feature nascosta di Google Chrome

Erano anni che Google non rilasciava aggiornamenti per gestire l’overload delle tab in Chrome. A chi non è mai successo di avere aperte contemporaneamente decine di tab, soprattutto quando si è alla ricerca di una soluzione per un bug rognoso? In una giungla del genere è facile fare confusione e perdere di vista le schede importanti, col rischio di chiuderle inavvertitamente.

Qualche giorno fa un utente di reddit ha scovato una piccola feature che permetterebbe di districarsi tra le tab mantenendo la sanità mentale. La funzionalità consiste in una barra di ricerca che permette di filtrare le schede aperte in base alla stringa inserita.

La feature è presente già da Agosto su Chrome OS ma è possibile attivarla su Windows applicando una piccola modifica. Occorre creare uno shortcut dell’applicazione, fare click col destro e accedere a Proprietà. Nella finestra che si apre si clicca sulla tab Shortcut e aggiungere alla fine del contenuto del campo Target la stringa –enable-features=TabSearch.

Come abilitare la feature nascosta su Google Chrome. Credits: Leopeva64-2 su Reddit
Come abilitare la feature nascosta su Google Chrome. Credits: Leopeva64-2 su Reddit

Poiché la feature non è arrivata ufficialmente su Windows è possibile che dia qualche problema e non funzioni sempre correttamente. La funzionalità probabilmente verrà aggiunta con la prossima versione stabile di Chrome, ma se volete vederla in azione potete già fare qualche prova.

La nuova feature di Chrome in azione. Credits: Leopeva64-2 su Reddit

Le altre novità di Chrome

Tra le novità di Chrome, oltre all’introduzione di un badge per siti lenti, ce n’è una degli ultimi giorni che è davvero interessante: nella versione 85.0.4183.102 è possibile raggruppare le schede di uno stesso dominio. Cliccando col destro su una delle schede aperte si può selezionare l’opzione “aggiungi scheda a un gruppo” e Chrome raggrupperà le tab di uno stesso dominio. È inoltre possibile dare un nome e un colore al gruppo per facilitarne il riconoscimento.

La funzione può essere attivata anche in maniera automatica con l’opzione “Tabs group Auto Create”, che al momento però non risulta funzionante. La feature è molto comoda per organizzare le schede aperte e avere sott’occhio quelle relative a un particolare argomento o settore (lo sappiamo che avete pensato a Stackoverflow!).

La funzione di raggruppamento delle tab su Chrome. Credits: How-to-Geek

E se le tab sono talmente tante che superano la “tabstrip”? Chrome ha pensato anche a questo: da inizio mese, solo su Chrome Canary, è possibile scrollare le tab con la rotella del mouse per visualizzare velocemente quelle nascoste. Aprendo molte schede, infatti, si arriva ad un punto in cui si vedono soltanto le icone delle tab, o addirittura vengono nascoste da altre. Con lo scroll invece è possibile navigare tra queste schede trovando più rapidamente quella di nostro interesse.

La tabstrip scrollabile. Credits: Leopeva64-2 on Reddit

CUE FACT CHECKING

CloseupEngineering.it si impegna contro la divulgazione di fake news, perciò l’attendibilità delle informazioni riportate su systemscue.it viene preventivamente verificata tramite ricerca di altre fonti.

Grazie per essere arrivato fin qui

Per garantire lo standard di informazione che amiamo abbiamo dato la possibilità ai nostri lettori di sostenerci, dando la possibilità di:
- leggere tutti gli articoli del network (10 siti) SENZA banner pubblicitari
- proporre ai nostri team le TEMATICHE da analizzare negli articoli

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Marina Londei
Laureata in Ingegneria e Scienze Informatiche, unisco la passione per la scrittura al mio lavoro.