La possibilità di utilizzare lo stesso account di Whatsapp su più dispositivi è una richiesta avanzata già da tempo (quasi quanto quella di poter continuare ad ascoltare la musica su YouTube in background) ed è possibile che la prossima versione dell’applicazione prevederà proprio questa possibilità.

In questo modo non incapperemo più in continui log-out forzati. Infatti se ora dovessimo tentare di aprire l’applicazione su un altro dispositivo saremmo costretti a forzare un log-out dal dispositivo precedente.

I rivali di Whatsapp già da tempo permettono questa funzionalità, mentre per ora ciò che di più simile si avvicina a questa possibilità è WhatsappWeb che però non è altro che uno “specchio” dell’applicazione, che peraltro non funziona se il telefono è scarico o privo di una connessione internet.

Tale possibilità permetterebbe quindi:

  • di utilizzare l’account di Whatsapp sull’iPad senza disinstallare l’app dal telefono (già, poiché un’altra delle novità risiede nello sviluppo dell’applicazione anche per iPad permettendo così di scrivere messaggi in chat su iPhone e poi leggere le risposte su iPad, tutto sincronizzato senza perdere niente e senza l’utilizzo di applicazioni di terze parti).
  • di utilizzare lo stesso account sia su iOS che Android.
  • di utilizzare Whatsapp sul computer senza la necessità che vi sia una connessione internet (sul telefono) e anche nel caso il telefono fosse a corto di carica e si spegnesse.

Questione Sicurezza

Ma Whatsapp così sarà sicuro?

Il problema principale rimane proprio quello legato alla questione sicurezza. infatti ci si aspetta che qualcosa verrà cambiato visto che gli stessi messaggi dovranno essere inviati su più dispositivi diversi. Probabilmente i messaggi saranno salvati esclusivamente sul telefono e poi aggiornati dall’app sugli altri dispositivi.

Come già funziona tuttora sull’applicazione, sarà implementata la crittografia end-to-end. Tuttavia rimane ancora poco chiaro quale sarà la procedura di registrazione del secondo dispositivo. Basterà inserire le credenziali che riceviamo sul telefono principale o servirà dare una qualche forma di conferma all’interno dell’applicazione? Sicuramente sarà necessaria una sorta di autenticazione a due fattori.

Si tratta ancora di “rumors”, dato che non è stata ancora rilasciata nessuna news ufficiale, ma staremo a vedere cosa proporrà Whatsapp con il prossimo aggiornamento dell’applicazione.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here