fbpx

SEGUICI SU:

DELLO STESSO AUTORE

INSTAGRAM

CORRELATI

Elon Musk rilancia: “I brevetti Tesla appartengono a voi”

È eccitante vedere tutti nuovi veicoli elettrici lanciati sul mercato. Abbiamo creato Tesla per accelerare un futuro sostenibile e sta accadendo“, ha sottolineato Elon Musk via Twitter, perché oltre alla competizione e al business, c’è una questione più importante: salvare il pianeta.

Musk, da sempre impegnato nella ricerca di alternative sostenibili, rilancia la sfida delle auto a emissioni zero con la condivisione dei brevetti della Tesla Motors, già resi pubblici nel 2014:

“Quando ho iniziato con la mia prima azienda, Zip2, pensavo che i brevetti fossero una buona cosa e ho lavorato duramente per ottenerli. E forse erano buoni molto tempo fa, ma troppo spesso in questi giorni, servono solo a soffocare i progressi, a radicare le posizioni delle grandi corporazioni e ad arricchire i professionisti legali, piuttosto che i veri inventori.”

All’inizio, il CEO dell’azienda di Palo Alto, aveva protetto i brevetti per paura che le altre case automobilistiche potessero sopraffare la nascente Tesla. Ora afferma di essersi sbagliato: se usati in modo corretto, i brevetti Tesla possono solo accelerare l’avvento del trasporto sostenibile.

I motivi del dietro front

Elon Musk. Credits: http://www.autoblog.it

Nel 2014, i programmi delle grande aziende relativi a veicoli elettrici, erano piccoli o inesistenti e costituivano meno dell’1% delle loro vendite totali. Nel migliore dei casi, le case automobilistiche producevano auto elettriche con portata limitata a volume limitato. Alcuni non producevano affatto auto a emissioni zero.

Elon Musk ha ben pensato che, dato che la produzione annuale di nuovi veicoli si avvicinava a 100 milioni all’anno e la flotta globale era di circa 2 miliardi di auto, restava impossibile per Tesla costruire auto elettriche abbastanza veloci da affrontare la crisi del carbonio. “La nostra vera concorrenza non è il piccolo rivolo di auto elettriche non prodotte da Tesla, ma piuttosto l’enorme flusso di macchine a benzina che fuoriescono dalle fabbriche del mondo ogni giorno“, ha sottolineato Musk.

Tesla Model 3. Credits: https://autopos.es/

Quindi applicare la filosofia open source ai brevetti Tesla, rafforza piuttosto che diminuire, la posizione dell’azienda in questo senso.

CUE FACT CHECKING

Grazie per essere arrivato fin qui

Per garantire lo standard di informazione che amiamo abbiamo dato la possibilità ai nostri lettori di sostenerci, dando la possibilità di:
- leggere tutti gli articoli del network (10 siti) SENZA banner pubblicitari
- proporre ai nostri team le TEMATICHE da analizzare negli articoli

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Heidi Garcia
Laureata in Ingegneria Informatica all’Università di Firenze. Studentessa magistrale di Ingegneria Robotica e dell'Automazione all'Università di Pisa. Caporedattrice della sezione Tech CuE del network Close-up Engineering e presidente dell'AS Pisa di EUROAVIA (European Association of Aerospace Students). Grande passione per l’aerospazio, l'astronomia e l'elettronica.