fbpx

SEGUICI SU:

DELLO STESSO AUTORE

INSTAGRAM

CORRELATI

“Ehi Siri, mi stanno fermando”: la funzionalità iPhone per registrare la polizia

Ecco come spopola un vecchio comando iPhone in grado di avviare registrazioni se si viene fermati dalla polizia.

A cura di Manuel Iaderosa

In seguito ai recenti eventi accaduti negli Stati Uniti che hanno visto coinvolte le forze dell’ordine in tragici episodi come la morte di George Floyd, è tornata di attualità una vecchia scorciatoia per iPhone che potrebbe dare un maggiore senso di sicurezza ai cittadini nel caso venissero fermati dalla polizia. Per i possessori di iPhone infatti è sufficiente utilizzare il comando vocale “Ehi Siri, I’m getting pulled over” (in italiano “Ehi Siri, mi stanno fermando”) per lasciare all’assistente virtuale Siri il compito di documentare i successivi avvenimenti con la polizia.

La funzionalità su iPhone che attiva Siri quando si viene fermati dalla polizia

Siri iPhone polizia
Credits: Gazzetta

Una volta lanciato il comando il dispositivo metterà in pausa l’eventuale musica in riproduzione, abbasserà la luminosità e il volume dello schermo, bloccherà le chiamate e invierà un messaggio a dei contatti selezionati in precedenza, condividendo la posizione e notificandoli del fatto che si è stati fermati della polizia.

Inoltre la fotocamera frontale si attiverà iniziando a registrare un video, permettendo così di riprendere eventuali comportamenti scorretti da parte delle forze dell’ordine. Quando poi la registrazione viene interrotta, il filmato viene inviato a uno dei contatti selezionati in precedenza, oltre a salvarne una copia di backup sul proprio account iCloud o DropBox. Così facendo anche se un agente sequestrasse il dispositivo per cancellarne la registrazione, sarebbe comunque possibile recuperare la documentazione.

Una funzionalità creata due anni fa

La nascita di questa scorciatoia risale al 2018, creata dall’utente Reddit Robert Petersen. Lo statunitense ha dichiarato di aver creato il comando su iPhone per offrire ai cittadini la possibilità di effettuare riprese durante i controlli stradali per rivelare eventuali abusi da parte della polizia e potendo così provare la reale versione dei fatti attraverso l’utilizzo di Siri. A distanza di due anni, purtroppo, la funzionalità è tornata a far parlare di sé, e lo stesso Robert Petersen ha postato recentemente sul social web Reddit la nuova versione dell’applicazione.

Come usare la scorciatoia

Per poter sfruttare questo comando bisogna essere in possesso di un iPhone aggiornato almeno ad iOS12, scaricare l’app Comandi dall’App Store e consentire all’app l’aggiunta di comandi rapidi non attendibili. Si può quindi procedere al download della scorciatoia tramite il link che lo stesso Robert Petersen ha  provvisto per scaricarla. Una volta aggiunta all’app Comandi è sufficiente selezionare i contatti a cui mandare notifiche e video e la scorciatoia è pronta all’uso.

Ovviamente questa funzionalità non è in grado di prevenire comportamenti negativi e discriminazioni da parte della polizia, ma è sicuramente un buon metodo per aiutare ad identificare i responsabili di eventuali scorrettezze o maltrattamenti, offendo ai cittadini un maggiore senso di sicurezza. Purtroppo la scorciatoia è disponibile solamente per dispositivi iOS. Per quanto riguarda Android, non esistono funzionalità simili sul Play Store.

Grazie per essere arrivato fin qui

Per garantire lo standard di informazione che amiamo abbiamo dato la possibilità ai nostri lettori di sostenerci, dando la possibilità di:
- leggere tutti gli articoli del network (10 siti) SENZA banner pubblicitari
- proporre ai nostri team le TEMATICHE da analizzare negli articoli

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here