Home » Dubbi sul futuro? Chiedi alla piattaforma Kaspersky

Dubbi sul futuro? Chiedi alla piattaforma Kaspersky

Categorie Inside IT · J.A.R.V.I.S

C’è chi guarda le stelle cercando una risposta, chi confida nella fede e poi c’è chi chiede a Kaspersky! Ebbene, l’azienda famosa per il suo antivirus ha sviluppato una nuova piattaforma in grado di dare risposta a più quesiti sul futuro. Non è stregoneria né tantomeno un fenomeno paranormale ma una strumento guidato da una rete neurale che sfrutta dati memorizzati per fornire una previsione sul futuro.

Il nome della piattaforma è Safer Tomorrow ed oltre ad avere un compito molto particolare la sua spettacolarità risiede anche nella sua installazione. La piattaforma è infatti installata sulla costa della Nuova Zelanda. Una scelta di certo non casuale poiché rappresenta il primo luogo sul pianeta in cui assistere al sorgere del sole ed incontrare il futuro.

Safer Tomorrow

Il progetto nasce come un temporary platform. Il cartellone pubblicitario temporaneo posizionato alla stazione di Castlepoint, sulla costa di Wairarapa, in Nuova Zelanda, sarà accessibile al pubblico fino al 25 febbraio e successivamente verrà smantellata. La struttura è stata progettata con un occhio orientato all’impatto ambientale: utilizza materiali sostenibili che verranno riciclati dopo lo smantellamento. Il cartellone mostrerà brevi previsioni selezionate sullo schermo LED, 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

La piattaforma ideata da kaspersky per predire il futuro si trova sulle coste dell'Australia

“The future is amazing. We make it safe”

Con questo motto Kaspersky racchiude tutto il progetto e descrive in toto la sua attività. L’azienda infatti che si è sempre distinta come colosso della cybersecurity per aziende e privati ha dimostrato grande interesse per tematiche fuori dal proprio campo. La società si è prefissata come obiettivo quello di seguire da vicino le tendenze e le previsioni tecnologiche per generare un quadro di ciò che possiamo aspettarci in futuro e per capire come proteggerlo in anticipo.

L’idea alla base è che più persone considerano il futuro e le probabili traiettorie della società e della tecnologia, più saranno in grado di prevedere e contribuire al domani in modo migliore e più sicuro.

L’algoritmo Kaspersky che predice il futuro

In che modo può la piattaforma Kaspersky può predire il futuro? A quali domande può rispondere? Il funzionamento della piattaforma si basa su un algoritmo gestito da rete neurali sviluppato dell’agenzia pubblicitaria globale BBDO. L’algoritmo di tipo predittivo è addestrato utilizzando i dati raccolti da centinaia di migliaia di fonti correlate. Questi riferimenti includono libri e riviste di fantascienza, media selezionati e blog.

Un’altra fonte di informazioni è inoltre Earth 2050, il pluripremiato progetto interattivo di Kaspersky che fornisce un’immagine futuristica di come sarà il mondo tra 30 anni. Le richieste a cui la piattaforma può dare una risposta riguardano i più significativi interrogativi sul “domani”, dai temi ecologici alla tecnologia riferite alle stampanti 3D. Se avete una curiosità su quello che può accadere sul futuro vi basterà andare sul sito ufficiale di Safer Tomorrow, porre il proprio quesito sul futuro ed attendere che la risposta della piattaforma venga calcolata dalla rete neurale.

Una delle domande sul futuro che si possono fare alla piattaforma Kaspersky

Noi ad esempio abbiamo chiesto a Kaspersky se in futuro sarà possibile incontrare i propri amici attraverso ologrammi e la piattaforma ci ha risposto così “Quasi ogni appartamento avrà un angolo accogliente con attrezzature che consentiranno di ricevere e trasmettere ologrammi 3D a grandezza naturale dei tuoi interlocutori.”

Che dire, non ci resta che usare la fantasia e fare le nostre domande alla piattaforma.

I partner del progetto

Analizziamo un po’ le due aziende partener del progetto. Da un lato c’è Kaspersky, una società globale di sicurezza informatica fondata nel 1997 russa con sede a Mosca. L’azienda ha trasformata la sua conoscenza delle minacce in soluzioni e servizi di sicurezza innovativi per proteggere aziende, infrastrutture critiche, governi e consumatori in tutto il mondo. I suoi utenti sono oltre 400 milioni in tutto il mondo.

Dall’altro lato c’è l’agenzia pubblicitaria statunitense BBDO (sigla di Batten, Barton, Durstine & Osborn) è una tra le agenzie pubblicitarie più importanti del mondo con sede a New York. Nata nel 1928 l’azienda ha sostenuto numerose campagne pubblicitarie volte con uno sguardo al futuro. Tra le campagne pubblicitarie più famose della propria storia, quelle per il deodorante Right Guard degli anni ’60 e quella per il detergente Wisk della Unilever del 1968.

FONTI VERIFICATE

Lascia un commento