Home » Apple WWDC 2022: le novità principali, tra iPadOS, iOS e Apple M2

Apple WWDC 2022: le novità principali, tra iPadOS, iOS e Apple M2

Il CEO di Apple, Tim Cook, ha dato via al WWDC 2022, rivelando le ultime versioni del software Apple per iPhone, iPad, Mac e Watch.

Categorie Senza categoria

Il CEO di Apple Tim Cook ha dato l’usuale via al WWDC 2022, tenutosi il 6 giugno del medesimo anno, con una presentazione preregistrata di dirigenti che rivelano le ultime versioni del software Apple per iPhone, iPad, Mac e Watch. Sono stati anche annunciati i due nuovi laptop basati sul nuovo chip Apple M2, che sono stati rivelati anche durante il keynote, e molto altro.

Riassumendo velocemente, tra le novità presentate la sera del 6 giugno 2022, troviamo: nuovo aggiornamento per iPhone e per iPad, rispettivamente iOS 16 e iPad OS 16 (con interessanti novità per quest’ultimo). Nuovo MacBook Air e MacBook Pro con schermo da 13″ con i nuovi chip Apple M2. Nuovo aggiornamento per MacOS e Apple Watch, rispettivamente MacOS Ventuira e watchOS 9.

All’Apple WWDC 2022 la nuova versione di iOS per iPhone: iOS 16

Apple ha annunciato iOS 16, l’ultimo versione del sistema operativo per iPhone. Questa nuova versione è stata descritta da Craig Federighi, SVP di Apple per il reparto software engineering come:

“il più grande aggiornamento mai visto per il blocco dello schermo, che reinventa completamente il modo in cui funziona”

Effettivamente, per la prima volta, iOS consente agli utenti di personalizzare la schermata di blocco aggiungendo vari widget, che sono già disponibili nella schermata iniziale, tenendo premuto. I widget sono piccole icone su cui gli utenti possono fare click per accedere rapidamente a strumenti come l’app meteo. Consente anche agli utenti di regolare il carattere e il colore dell’ora e della data. Non solo, è possibile adesso impostare un set di foto come sfondo o scegliere sfondi animati.

Le notifiche nella schermata di blocco saranno spostate nella parte inferiore dello schermo, in modo da non coprire la foto di sfondo quando il telefono è bloccato. La feature “focus” permetterà velocemente dalla lock screen la modalità di filtraggio delle notifiche: sarà quindi, per esempio, possibile scegliere di visualizzare solo le notifiche relative al lavoro o quelle personali.

iPad OS 16: Apple non si dimentica dei suoi tablet

Non poteva mancare iPad OS 16, che è dedicato agli utenti “pro” che amano lavorare su diverse applicazioni contemporaneamente.

Troviamo quindi aggiornamenti per la collaborazione tra più persone. In particolare, gli utenti possono scambiarsi messaggi o avviare una chiamata FaceTime per discutere su cosa stanno lavorando. Possono anche vedere quali schede stanno guardando gli utenti nella barra delle schede. Apple introduce anche una nuova app, chiamata Freeform: si tratta di un’app per lavagna collaborativa che consente a più persone di lavorare su un documento contemporaneamente. Molto simile a ciò che hanno offerto Microsoft Office e Google Docs negli ultimi anni..

apple

Apple ha anche lavorato a Stage Manager: una feature che da la possibilità di sovrapporre app e modificare le dimensioni delle finestre. Ciò significa che sarà possibile avere più app aperte contemporaneamente, anche se in maniera limitata (cioè non avremo la stessa possibilità di aprire tante finestre come avviene su computer Mac o Windows). È chiaro quindi come Apple stia cercando di mantenere le funzioni del software dell’iPad molto separate da quelle del Mac.

Il nuovo chip M2: ottimizzazioni energetiche

apple

Non solo aggiornamenti lato software: Apple ha anche annunciato il suo nuovo chip, l’Apple M2. È il successore del chip M1, utilizzato su Mac e iPad. L’M2 farà il suo debutto nei nuovi MacBook Air e MacBook Pro da 13″, anch’essi annunciati.

Il chip includerà il 25% in più di transistor e il 50% in più di larghezza di banda rispetto a M1. Apple ha affermato di concentrarsi su prestazioni efficienti dal punto di vista energetico, massimizzando la velocità limitando la quantità di energia necessaria per farlo.