Home » Un Apple I in vendita su Ebay: è stato costruito e ideato da Steve Jobs e Steve Wozniak

Un Apple I in vendita su Ebay: è stato costruito e ideato da Steve Jobs e Steve Wozniak

Categorie La macchina di Turing

Il bello di Ebay è che si trova di tutto e di più, ed è una fonte preziosa per i collezionisti di ogni tipo. Tra le altre cose, si trovano in vendita diversi vecchi PC, ai giorni d’oggi considerabili modelli da collezionismo, che rimangono impregnati dal quel fascino vintage dovuto all’età che si portano dietro, e che a un po’ a tutti noi piace. E tra questi, si trovano vecchi modelli di computer Apple.

Quello di cui parliamo oggi però è speciale, parliamo infatti della prima macchina marchiata in assoluto Apple: l’Apple I, costruito e ideato dalle mani e dalle menti di Steve Jobs e Steve Wozniak nel garage in cui tutto è nato, a Los Altos, in California.

Il firmware dietro a questa macchina si basava sul chip 6502 della MOS Technologies (un microprocessore a 8 bit, che all’epoca della sua commercializzazione era il più economico sul mercato di ben un sesto rispetto alla concorrenza), e riadattato per l’occasione dallo stesso Wozniak. Le unità di Apple I che furono messe in produzione raggiungono solamente quota 200, al prezzo di 666$. E di questi, solo i primi 50 vennero costruiti direttamente da Steve Jobs e Steve Wozniak.

Il modello di Apple I ideato da Steve Jobs e Wozniak in vendita su Ebay

Proprio uno di questi primi 50 esemplari, ancora perfettamente funzionante (e ricordiamo, datato 1976 – 1977), è stato messo in vendita su eBay, da un utente che afferma di averlo ottenuto come permuta per un Apple II nell’ormai lontano 1978.

L’inserzione su Ebay, un’asta in cui al momento della stessura di questo articolo ha raggiunto un valore di 1,5 milioni di dollari, recita:

Si tratta di un sistema informatico originale Apple-1 completamente funzionante verificato in condizioni eccellenti nella sua custodia in legno KOA originale Byte Shop, con alimentatore originale e tastiera Datanetics versione D. La provenienza di questo sistema Apple-1 è visibile al numero 79 del registro ufficiale Apple-1, come secondo proprietario. Ho preso possesso all’inizio del 1978 dal proprietario originale come parte di una permuta per un computer Apple II più recente presso il negozio di computer dove ho mantenuto tutti gli Apple II a Montreal, in Canada, finché Apple non è arrivata in Canada. L’area del trasformatore sulla custodia è stata recentemente rinforzata, per evitare danni come eseguito su altre custodie Apple-1 simili in passato poiché l’adesivo si deteriora nel tempo. Incluso nella vendita: Copie digitali dei manuali del proprietario originali, schemi, manuale di base, interfaccia cassetta e guide. Software che include lingua di base, giochi, test di memoria bassa e alta, video del 30 ° anniversario e altro … come originariamente fornito con i componenti.

Un po’ di storia sull’Apple I

Il 5 marzo 1975 si riunì uno dei primi club formato da appassionati di computer. La riunione si tenne in occasione dell’arrivo nella zona del tour di presentazione dell’Altair 8800, che sicuramente tutti conosciamo. Fu uno dei primi microcomputer che aveva un prezzo accessibile anche ai comuni utenti. Steve Wozniak era un appassionato di elettronica, e fu grazie a quella prima riunione che nacque in lui il desiderio di costruire un suo computer.

Wozniak iniziò così a lavorare e disegnare lo schema del computer, ma quando si trattò di scegliere il microprocessore da utilizzare, iniziarono i problemi. L’Altair 8800 era basato su un Intel 8080: Wozniak però non lo prese nemmeno in considerazione perché all’epoca costava ben 179 dollari. Valutò poi il Motorola 6800, usato su uno dei computer che più lo intrigavano (il Data General Nova), ma anche questo costava troppo per il budget prefissato. Wozniak proseguì quindi nel suo progetto, senza però poter mettere le mani su qualche microprocessore. In seguito, Wozniak venne a sapere che MOS Technology aveva messo in commercio un processore che costava solo 25$, il MOS 6502 e decise così di adottarlo come CPU per il suo computer.

Lascia un commento