fbpx

SEGUICI SU:

DELLO STESSO AUTORE

INSTAGRAM

CORRELATI

App Sardegna Sicura: sbarcare e soggiornare in Sardegna

Ripartenza dopo il Covid-19: ecco come sbarcare in Sardegna. Questionario online e cartaceo e app Sardegna Sicura per il tracciamento

Nelle ultime settimane la regione Sardegna ha tentato diversi metodi per garantire un accesso sicuro all’isola, mettendo in sicurezza la salute dei propri abitanti e dei turisti senza nessuna disparità. Al momento dello sbarco in Sardegna è quindi necessario compilare un questionario, disponibile in italiano, inglese e spagnolo.
La regione Sardegna ha anche sviluppato un’app tramite la quale poter eseguire un tracciamento sia degli abitanti sia dei turisti. L’app Sardegna Sicura è disponibile negli store ufificiali ma attualmente solo in italiano.

L’app Sardegna Sicura non andrà a sostituire il modulo cartaceo, sempre disponibile per chiunque abbia problemi legati alla tecnologia. Nonostante ciò, come riportato dal giornale locale “La Nuova Sardegna”, sono tanti i turisti che hanno scaricato l’app ma purtroppo, almeno per i primi giorni, non è stato fatto nessun controllo. Non è ancora chiaro perciò se si tratti di un’app obbligatoria per poter sbarcare e soggiornare in Sardegna, o se sia facoltativa.

Il questionario

Nel questionario viene chiesto di compilare i propri dati anagrafici e i dati relativi all’imbarco, al soggiorno e all’eventuale ripartenza in Sardegna. I dati saranno memorizzati in un database della Regione Sardegna per soli 14 giorni e saranno utilizzati solo per attuare le misure di contenimento della pandemia.

Schermata di compilazione di Sardegna Sicura

Prima di inviare il modulo compilato è necessario acconsentire alla dichiarazione di responsabilità. Si ricorda come la dichiarazione del falso possa incorrere in conseguenze civili e penali. Si chiede che il soggetto si impegni a comunicare alle ASL l’insorgenza di sintomi su sè stesso e sui minori per cui ha potestà. E’ inoltre presente un consenso per essere sottoposto a test virologico nel caso dell’insorgenza dei sintomi da Covid-19. Si circorda infine di rispettare le misure di prevenzione: distanziamento fisico e uso della mascherina.

L’app

L’app Sardegna Sicura, facile da installare e usare, è pensata per il tracciamento dei residenti e dei turisti sardi. A differenza dell’app Immuni che utilizza un protocollo anonimo per lo scambio dei dati, Sardegna Sicura utilizza il GPS per monitorare i movimenti. Nella nota informativa della regione, visibile dopo aver avviato il tracciamento ma prima che questo sia effettivo (è necessario dare il consenso all’informativa), è spiegato appunto il trattamento dei dati.

Malgrado il tracciamento avvenga tramite GPS e quindi si abbia uno spostamento più dettagliato rispetto a quello fornito all’app Immuni, avere un quadro dettagliato degli spostamenti di un potenziale positivo, consente una misura più efficace e veloce per il territorio. Nonostante ciò i dati saranno però tenuti al sicuro.

Un database della regione conserverà per soli 14 giorni (tempo di quarantena per il Covid-19) i dati relativi agli spostamenti di ogni soggetto. Questi dati saranno forniti a enti pubblici o privati solo in casi indispensabili per garantire un contenimento dei contagi e quindi una gestione dell’emergenza da Covid-19. I dati inseriti saranno utilizzati nel rispetto del GDPR e solo per monitorare i soggetti interessati. Non viene dichiarato chi siano questi soggetti interessati, ma visti gli organi a cui sono forniti i dati (forze dell’ordine, comuni e ASL) si può intendere come l’analisi del tracciamento avvenga per i soggetti risultati positivi.

Una volta avviato il tracciamento è possibile sospenderlo o bloccarlo. Questa funzione è possibile specialmente per i turisti che una volta lasciata l’isola, ovviamente potranno non essere più tracciati dalla Regione Sardegna.

Oltre al tracciamento nell’app è possibile anche compilare il questionario di imbarco e soggiorno, fornendo gli stessi dati richiesti nel sito web. Anche nell’app è necessario acconsentire alla dichiarazione di responsabilità presente nel sito web.

Grazie per essere arrivato fin qui

Per garantire lo standard di informazione che amiamo abbiamo dato la possibilità ai nostri lettori di sostenerci, dando la possibilità di:
- leggere tutti gli articoli del network (10 siti) SENZA banner pubblicitari
- proporre ai nostri team le TEMATICHE da analizzare negli articoli

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Silvia Sannahttps://systemscue.it
Laureata triennale in Ingegneria Elettrica, Elettronica, Informatica e attualmente studentessa di LM Computer Engineering, Cybersecurity and Artificial Intelligence. Informazione tecnologica con TechCuE