Home » 5G Italy: ritorna la conferenza italiana dedicata al 5G

5G Italy: ritorna la conferenza italiana dedicata al 5G

Ritorna l’appuntamento annuale con il 5G Italy, la manifestazione italiana più rilevante dedicata al 5G e alle sue molteplici aree di applicazione.

Categorie Inside IT · OXO

5G Italy è l’evento dedicato al confronto tra istituzioni e comunità scientifica, industriale, economica e delle PA, per comprendere le sfide e le opportunità della rete 5G. L’evento, promosso dal CNIT (Consorzio Nazionale Interuniversitario per le Telecomunicazioni), si conferma come la manifestazione italiana più rilevante dedicata al 5G e alle sue molteplici aree di applicazione. La prima edizione di 5G Italy era stata dedicata alle “Sperimentazioni”, la seconda alle “Possibili applicazioni”, mentre la terza alla “Realizzazione” della rete 5G.

L’edizione di quest’anno, la quarta, rappresenterà un articolato percorso di approfondimento sulle correnti sfide tecnologiche. Aampio spazio sarà dedicato all’Italia e all’Europa, in particolare alla strategia inserita dal governo italiano nel PNRR, che prevede l’allocazione di sostanziosi investimenti nella digitalizzazione del paese. Con questo processo di transizione il 5G realizzerà il tessuto nervoso delle comunicazioni digitali, fondamentale per sostenere l’economia ed innescare lo sviluppo.

In chiave di decorso di post-pandemia, il ruolo del 5G sarà ancora più rilevante per le applicazioni in ambito di industria 4.0, nei servizi, nelle imprese e nelle pubbliche amministrazioni. 5G Italy offrirà anche una grande occasione di networking, un’opportunità per captare nuove opportunità di incontro tra industria, sistema universitario e decisori. Il target di riferimento di 5G Italy sarà composto da rappresentanti istituzionali (Governo e Parlamento) e dai top manager delle aziende più rilevanti del contesto industriale italiano ed internazionale.

5G Italy: formazione e informazione

L’evento comprende non solo la conferenza principale, ma anche una scuola di dottorato internazionale e delle sessioni scientifiche che ospitano esperti internazionali di grande rilevanza. Uno degli scopi del 5G Italy infatti è sempre stato quello di costruire un rapporto tra università, ricerca scientifica e industria, rappresentando un’occasione di incontro tra giovani laureati e mondo delle imprese.

Come seguire la conferenza

La conferenza è stata organizzata seguendo una modalità ibrida. L’evento si terrà da martedì 30 novembre a giovedì 02 dicembre 2021, sarà predisposto uno studio televisivo presso l’Hotel Nazionale – Piazza di Monte Citorio, Roma dove gli speaker e un buon numero di ospiti selezionati potranno partecipare in presenza, oltre alla possibilità di fruire dell’evento in live streaming. Nella Sala Capranichetta si svolgerà la Plenaria e nella Sala Cristallo si svolgeranno PhD School e dessioni dcientifiche, che potranno essere seguite sia on line che in presenza. 

La conferenza 5G Italy potrà essere seguita sia online che in presenza.
La conferenza 5G Italy potrà essere seguita sia online che in presenza.

Il piano “Italia 5G”

Il piano “Italia 5G” sarà una delle tante tematiche trattate alla conferenza 5G Italy. Questo prevede degli investimenti pubblici, dotato di un finanziamento di 2,02 miliardi di euro per garantire una velocità di downlink di 150 Mbit/s e in uplink di 50 Mbit/s nelle aree “bianche”. Come ha avuto modo di spiegare il ministro per l’Innovazione tecnologica, Vittorio Colao:

É la prima volta che si interviene con un piano di finanziamento pubblico nel mercato mobile. Abbiamo l’obiettivo di incentivare la diffusione del 5G su tutto il territorio nazionale perché è necessario a tutti, ma forse è quasi più necessario nei posti più isolati e meno collegati alle aree urbane proprio per permettere il lavoro in remoto e una vita economica e sociale moderna e di livello ovunque, e distribuire di più popolazione e lavoro in maniera più sostenibile

Vittorio Colao, ministro per l’innovazione tecnologica

Ad usufruire della nuova rete 5G saranno sia le imprese che i singoli cittadini. La tecnologia 5G dovrebbe riuscire a raggiungere anche aree dove oggi esiste meno copertura e consentire lo sviluppo di nuovi servizi per l’industria 4.0, il turismo, la telemedicina, le smart city, l’automotive e l’agricoltura 4.0. La distribuzione del 5G a livello globale è stata già avviata nel 2019 e in Italia il mercato prevede 5 milioni di utenti entro il 2021.

A cura di Antonino Pagano