Guardare il mondo con occhio acuto e critico è il punto di partenza per migliorare lo stile di vita, sia di sè stessi che degli altri. Chi fa parte del mondo della scienza lo sa bene, e gli spunti di crescita e di evoluzione sono pressoché smisurati nell’universo della tecnologia.

Come ogni anno degli ultimi 18, l’MIT ha stilato la lista delle 10 tecnologie che, secondo loro, avranno l’impatto maggiore sulla società nel lungo termine. E quest’anno la selezione è stata gestita da una figura d’eccezione: Bill Gates.

La visione di Bill Gates

Il fondatore di Microsoft oltre ad essere imprenditore e informatico è anche un filantropo, e assieme a sua moglie Melinda ogni anno rende note le loro previsioni sul futuro della società. Nel 2015 dissero “nel 2030, 2 miliardi di persone che non hanno un conto bancario gestiranno i propri risparmi e pagheranno con il cellulare”. E, un anno prima, predissero che nel 2035 non esisteranno più nazioni.

“È stato un onore per me essere chiamato per la technology review dell’MIT” ha detto Bill Gates, “ma stilare la lista non è stato facile”. La riflessione che lo ha guidato nell’elencare le tecnologie del futuro è incentrata sul come l’innovazione e i motivi dietro essa sono cambiati nel corso della storia. Se per la maggior parte del tempo gli esseri umani si sono concentrati sul migliorare la “quantità” della vita, negli ultimi tempi si è passati a migliorarne la “qualità”. L’esempio portato dall’imprenditore è quello dell’aratro: lo strumento è stato inventato più di seimila anni fa per aumentare la quantità dei raccolti, in momenti storici in cui il problema della nutrizione era diffuso ovunque.

Bill Gates e sua moglie Melinda. Insieme rilasciano annualmente una lettera di previsioni "tecnologiche". Credits: hometowntv12.ca
Bill Gates e sua moglie Melinda. Insieme rilasciano annualmente una lettera di previsioni “tecnologiche”. Credits: hometowntv12.ca

Di certo l’invenzione ha aumentato l’aspettativa di vita delle persone, e assieme a tutte le altre innovazioni storiche ha allungato la durata di vita media degli uomini. Basti pensare dal 1913 al 1973 la speranza media è salita da 34 anni a 60, fino a raggiungere i 71 oggi. La velocità con cui questa stima aumenta, però, è decisamente in calo, per ovvie ragioni naturali. Le innovazioni quindi, secondo Bill Gates, si sono pian piano orientate verso un miglioramento della qualità della vita. Una transizione di visione avvenuta naturalmente, in quanto le priorità si sono modificate.

Ovviamente, i due concetti non si escludono a vicenda. Riportando un altro esempio dell’imprenditore, un vaccino per la malaria è in grado sia di salvare vite, sia di migliorare la qualità della vita per quei bambini che, seppur sopravvissuti, sarebbero andati incontro a ritardi dello sviluppo.

La copertina del numero del magazine dell'MIT dedicata alla technology review di Bill Gates. Credits: technologyreview.com
La copertina del numero del magazine dell’MIT dedicata alla technology review di Bill Gates. Credits: technologyreview.com

Secondo Gates, quindi, le innovazioni si concentreranno sull’alleviare i sintomi delle malattie, e aiuteranno i pazienti a conviverci meglio. In generale, la tecnologia si concentrerà sul rendere la vita più semplice e qualitativamente migliore. Se prima la domanda era “Come possiamo far vivere di più le persone?”, ben presto diventerà “Come possiamo rendere le persone felici e soddisfatte?”. E con queste idee in mente, il signore di Microsoft ha selezionato alcune innovazioni (sia già esistenti che non) che racchiudono i due concetti.

Le 10 innovazioni d’impatto

  • Aumento della destrezza dei robot. Le mani dei robot saranno progettate ed equipaggiate per essere in grado di manipolare anche oggetti non conosciuti.
  • Energia nucleare di nuova generazione. Reattori di fusione e fissione che mitigherebbero le emissioni di carbonio.
  • Test per predire nascite premature. L’idea è quella di definire degli esami del sangue per poter capire se una donna è a rischio di una nascita prematura.
  • Sonde ingoiabili. Un device grande quanto una pillola per ottenere immagini dell’intestino senza alcuna anestesia.
  • Vaccini “su misura” per i tumori. Un trattamento che sfrutta il sistema immunitario per identificare la mutazione di un tumore e che riuscirebbe ad arrestare lo sviluppo di molte tipologie.
Una timeline (prevista) delle innovazioni più di impatto secondo Bill Gates. Credits: cisualcapitalist.com
Una timeline (prevista) delle innovazioni più di impatto secondo Bill Gates. Credits: cisualcapitalist.com
  • Hamburger senza carne. No, non semplici e già esistenti hamburger vegetali. Si parla di carne “allevata” in laboratorio a partire da una base vegetale, per produrre un’alternativa che diminuisca le emissioni di carbonio.
  • Tecnologie per catturare il diossido di carbonio dall’aria e utilizzarlo in altri modi.
  • ECG a portata di polso. Aumento e adozione totale dei device wearable che permettono di monitorare il cuore.
  • Fognature senza … fogne. Bagni in grado di smaltire i rifiuti sul momento, soprattutto nei paesi in via di sviluppo, dove quasi 2 miliardi di persone non hanno accesso a bagni sanitizzati.
  • Linguaggio migliore per gli assistenti di I.A. Nel futuro si prospettano grandi miglioramenti per quanto riguarda l’analisi degli elementi semantici tra le parole, con un conseguente miglioramento nella comprensione del linguaggio naturale.

Innovazioni, già esistenti e non, sicuramente molto interessanti e che potrebbero rivoluzionare il nostro stile di vita. Tutte ricadono in tre categorie: la mitigazione del cambiamento climatico, la sanità e il supporto medico e l’intelligenza artificiale.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here